Ius soli, anche Delrio aderisce allo sciopero della fame

Ius soli, anche Delrio aderisce allo sciopero della fame

Roma  - «Allo sciopero della fame a staffetta che inizia domani, giovedì 5 ottobre, per sostenere la discussione in aula e la fiducia sul provvedimento dello ius soli aderiscono anche il ministro Graziano Delrio e i sottosegretari Benedetto Della Vedova e Angelo Rughetti. E decine e decine di senatori e deputati». Lo rende noto il senatore del Pd Luigi Manconi, presidente della commissione Diritti umani.

«Questi sono giorni decisivi per la sorte dello Ius soli: è necessario provare ad impedire che si chiuda lo spiraglio, pur esile, che sembra essersi aperto - ha spiegato Manconi - A partire dal 5 ottobre, cominceremo uno sciopero della fame a staffetta senatori e deputati, insieme a tutti quei cittadini che ritengono quella sullo Ius soli una legge ragionevole e saggia». L’iniziativa raccoglie il testimone del digiuno attuato il 3 ottobre da oltre 900 insegnanti in tante scuole italiane a sostegno del provvedimento. «Dopo l’approvazione della nota di aggiornamento al DEF, si apre una finestra - ha sottolineato ancora Manconi - La legge di stabilità arriverà in Senato (alle Commissioni) verso la fine di ottobre: ciò vuol dire che vi sono due settimane di tempo per ricercare i numeri necessari alla fiducia sul provvedimento relativo allo Ius soli. É esattamente in questo tempo che si svolgerà la nostra iniziativa di digiuno a staffetta».

Mercoledì 4 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-10-05 06:58:01
bisogna per forza pensare male.....perché tanto interesse per lo ius soli e non per i veri e grandi problemi degli italiani??????corruzione, disoccupazione, criminalità, evasione,,giustizia inesistente e mooooolto altro.....
DALLA HOME