Mike + The Mechanics, stasera l'atteso live all'Alcatraz
di Massimiliano Leva

Mike + The Mechanics, stasera l'atteso live all'Alcatraz

Mike Rutheford con il suo basso e poi con la chitarra (dal 1977) è tra i padrini del suono unico dei Genesis. Un veterano ma non solo: quasi un mostro sacro per tutti gli appassionati del rock progressive inglese.

Classe 1950, dal 1985 ha fondato anche i Mike & The Mechanics con cui arriva stasera all'Alcatraz. Suonano sempre sugli stessi binari del rock prog: una musica con molta atmosfera, anche ritornelli pop. «Del resto, le canzoni a cui ti senti più legato sono sempre il linguaggio musicale che viene spontaneo. Ho scritto molte canzoni nel passato con i Genesis. Questo stile è qualcosa che mi appartiene», ha raccontato Rutheford.

Con i Genesis, fondati con Peter Gabriel, ha scritto, tra le altre, Follow you, follow me, Turn it on again, Land of confusion. Il gruppo suonerà le canzoni dell'ultimo disco pubblicato: Let me fly. «Nel nuovo cd vogliamo dire alla gente di fare ciò che si sente, di avere un po' più di coraggio ad affrontare e gestire la vita». 

Curiosità: presto la band partirà per un tour in crociera dedicato alla musica anni Ottanta.
Lunedì 11 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME