Influenza e gastroenteriti, ecco i consigli su come riprendersi dopo la malattia

Influenza e gastroenteriti, ecco i consigli su come riprendersi dopo la malattia

L'influenza e gli altri virus "cugini" hanno messo a letto mezzo milione di italiani, con sintomi soprattutto gastrointestinali. Ma come possiamo affrontare questi disturbi e tornare presto in forma? A spiegarlo all'AdnKronos Salute è Antonio Craxì, professore di Gastroenterologia all'Università di Palermo: "Per prima cosa è consigliabile un'alimentazione liquida che vada appunto a rimpiazzare quei liquidi che febbre, diarrea e vomito fanno perdere".

"Bisogna puntare sull'apporto di liquidi ad alto contenuto zuccherino e poveri di grassi - raccomanda - quindi no al latte e sì a bibite e succhi di frutta. Si possono anche assumere solidi, purché siano in piccole quantità e non causino stimoli di nausea. I probiotici - aggiunge - possono essere utili nella fase di ripresa, se l'intestino non si normalizza dopo 2-3 giorni dall'infezione".

"Nei casi di vomito in anziani, bambini o pazienti fragili - prosegue l'esperto - a volte è opportuno anche un supplemento iniettivo con flebo o simili. Se grave - precisa ancora lo specialista - il vomito può essere trattato con farmaci antiemetici, mentre per la diarrea funzionano bene i medicinali che bloccano la motilità intestinale. Questi disturbi non sono causati da forme di tipo batterico, e quindi - conclude - non è consigliabile l'utilizzo di antibiotici intestinali".
Sabato 13 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 21:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME