Gino Sorbillo, “Pizzaiuolo” creativo: «Ecco la mia autobiografia “Il mio libro, la mia storia”»

Gino Sorbillo, “Pizzaiuolo” creativo: «Ecco la mia autobiografia “Il mio libro, la mia storia”»

«La mia è semplicemente (e complessamente...) la storia di un Pizzaiuolo e della sua Pizza che si collegano e si legano ai quartieri della straordinaria e vivacissima Napoli  in maniera indissolubile. Sono partito vendendo Pizze nella bancarella nella Zona Tribunali-Forcella con la voglia di cambiare le regole e da allora tantissime cose sono veramente cambiate e migliorate».





«Scrivere la mia autobiografia è stato emozionante. Ho scavato a fondo nei miei ricordi, soprattutto in quelli della mia infanzia. Sono sempre stato un grande sognatore, seppur pieno di paure ed incertezze. Questo mix è ciò che mi ha portato ad essere quello che oggi sono: un pizzaiolo creativo, vivace, estroverso e più coraggioso. Fare il pizzaiolo per me è un modo di essere, uno stile di vita. Non è sufficiente fare una pizza buona, ma è fondamentale mantenere sempre un atteggiamento sano e genuino. Questa missione-lavoro che ho portato avanti testardamente per tanti anni ha cambiato per sempre le regole nel nostro mondo gastronomico sulla Pizza ed ha rilanciato quest’antico mestiere in chiave moderna e contemporanea. E ne sono orgoglioso».
Venerdì 24 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME