Cannabis libera, Salvini gela il M5S: «Non passerà mai, non è nel contratto di governo»

Cannabis libera, Salvini gela il M5S: «Non passerà mai, non è nel contratto di governo»

«Non passerà mai e non è nel contratto di governo». Lo ha detto il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini sulla proposta di legge del Movimento 5 Stelle sulla cannabis, a margine dell'inaugurazione della sede dell'Ugl a Milano.

«C'è qualche parlamentare che si preoccupa di legalizzare le canne - ha ribadito Salvini successivamente in una diretta su Facebook - Non è una priorità del paese non c'è nel contratto di governo»

Per quanto riguarda la Tav, invece, «Nessuno pretende che il progetto non si tocchi, però io voglio un'Italia del sì che vada avanti e non che torni indietro», ha spiegato Salvini. Quindi revisione non significa cancellazione? «Esatto» ha risposto. «I referendum sono sempre e comunque possibili, stiamo preparando una riforma costituzionale che introduce il referendum propositivo in modo tale che i cittadini italiani possano proporre al Parlamento delle leggi, quindi figuriamoci se sulla Tav non potranno esprimersi. Se i cittadini chiedono un referendum, penso che sia uno dei capisaldi dei 5 Stelle», ha poi risposto Salvini sull'ipotesi di una consultazione sull'opera. «Un sorriso allunga la vita, il sindaco di Torino sta lavorando bene, se sorride fa solo bene», ha infine replicato il leader del Carroccio al sindaco Chiara Appendino che ha detto che la Lega in piazza per la Tav «fa sorridere».
Venerdì 11 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 17:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME