Fasano, il fatturato vola: imprenditore regala la crociera a tutti i dipendenti

di Alfonso SPAGNULO
Un lavoratore stimolato, premiato e felice è un lavoratore più produttivo. È questo il pensiero basilare per Vito Casarano, laurea in ingegneria e amministratore unico della Technoacque a Fasano, che ha voluto premiare i suoi dipendenti regalando loro un viaggio-premio per i risultati ottenuti.

Per aver raggiunto in anticipo il traguardo di fatturato prefissato rendendo soddisfacente il bilancio dell'azienda, gli oltre 20 dipendenti (28 per l'esattezza) che compongono lo staff, che da oltre trent'anni produce formulati chimici, impianti di trattamento acque primarie fornendo servizi per il trattamento delle acque industriali, sono stati premiati con una crociera tra le isole greche. La grande famiglia Technoacque ha così trascorso una settimana tra Corfù, Atene, Mykonos e Santorini in compagnia dello stesso Casarano, imbarcati sulla Costa NeoRiviera. Un vero e proprio ringraziamento che ha dimostrato la generosità e la soddisfazione del patron dell'azienda fasanese verso chi ogni giorno si impegna per portare alto il nome della Technoacque. In un periodo in cui si sente parlare di licenziamenti, scarsa occupazione e sfruttamento della manodopera la storia della Technoacque è davvero la classica mosca bianca, dove i dipendenti sono un valore aggiunto tanto da essere considerati parte di una grande famiglia.

E su questo Casarano ha costruito il suo successo imprenditoriale che è andato via via crescendo. «Ho favorito quell'atteggiamento positivo di interesse e persino di entusiasmo che un dipendente deve provare nello svolgere il suo lavoro - precisa l'imprenditore fasanese -. In altre parole, ho incentivato il loro coinvolgimento che, negli anni, ha significato il conseguimento degli obiettivi concordati. In qualsiasi organizzazione di lavoro la motivazione è una sorta di propellente per raggiungere lo scopo che ci si prefigge. Ecco perché imporre non funziona più, ma è vincente un atteggiamento di inclusione del dipendente nel progetto che si intende realizzare. In questo modo, nell'animo del lavoratore si innesca una metamorfosi capace di trascinare gli altri colleghi, generando una reazione motivazionale a catena, che inevitabilmente porta l'azienda alla crescita. Inoltre, credo sia importante mostrare la fiducia che si nutre per le loro capacità. Fondamentale è rispettarli in quanto individui, perché ledere la dignità di qualcuno con ripetute critiche, spesso immotivate, è il modo più immediato per disincentivarlo. Technoacque si distingue per passione e impegno profuso e io dovevo dare un segno tangibile della mia riconoscenza ai miei dipendenti».
E il buon cuore di Vito Casarano approderà a breve anche in Rai. Infatti il patron della Technoacque sarà prossimamente protagonista della rubrica del Tg2 Tutto il bello che c'è, spazio per sorridere e vedere il lato bello della vita. L'imprenditore ha raccontato davanti alle telecamere di questa sua iniziativa che ben presto diventerà di dominio pubblico.
L'ingegnere fasanese ha fondato la sua azienda nel 1983. Inizialmente solo col trattamento delle acque di processo per l'industria. L'impegno profuso progressivamente nello studio e nella formulazione di questo tipo di additivi chimici ha permesso l'acquisizione di tecniche sempre più mirate nel campo della prevenzione di tutte quelle problematiche causate da fenomeni riconducibili all'utilizzo di acque dure o aggressive. Dopo decenni trascorsi in uno stabilimento nella zona industriale nord di Fasano in occasione del trentennale si è trasferita nell'area industriale sud di Fasano su una superficie di 8000 metri quadri.
Attualmente la Technoacque è un'industria chimica che produce formulati chimici per il trattamento delle acque di processo, costruisce impianti per l'affinamento delle acque primarie e fornisce servizi per il trattamento chimico-fisico delle acque industriali. Ha sempre dato molta importanza ai collaboratori in cui è ben radicata la consapevolezza che il fattore umano è l'elemento strategico fondamentale per il successo dell'azienda.
Venerdì 18 Gennaio 2019, 11:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA