Uccidono i suoi genitori e la rapiscono, 13enne ritrovata dopo mesi sporca e malnutrita
di Alessia Strinati

Uccidono i suoi genitori e la rapiscono, 13enne ritrovata dopo mesi sporca e malnutrita

Le uccidono i genitori e viene rapita. Jayme Closs, di soli 13 anni, è stata rinvenuta a Eau Claire Acres, ad oltre 100 km da casa sua a Closs, in Wisconsin. La ragazza era scomparsa lo scorso ottobre, dopo che i corpi dei suoi genitori, James Closs, 56 anni, e sua moglie Denise, 46 anni, erano stati trovati privi di vita nell'abitazione di famiglia. Il suo è diventato un caso nazionale, ma dopo giorni disperati di ricerche della ragazzina non si erano avute tracce.

Il compagno di scuola le dice "stupida", lei lo accoltella davanti a tutti durante una festa



Qualche giorno fa però una donna che stava passeggiando con il suo cane ha trovato in strada un corpo privo di sensi e ha lanciato l'allarme. Jayme è riuscita a fuggire dai suoi rapitori dopo mesi di segregazione, è stata ritrovata in pessime condizioni, malnutrita, sporca e debole, ma è riuscita a sopravvivere. La donna ha raccontato di averla soccorsa e subito riconosciuta, la 13enne le ha chiesto aiuto e tutta la comunità si è attivata perché fosse  messa in salvo.

Non sono stati rilasciati molti dettagli in merito alla sua fuga, come riporta anche la stampa locale, la polizia sta continuando ad indagare sul caso. La ragazza è stata portata in ospedale, non è in pericolo di vita, ma le sue condizioni sono comunque gravi, soprattutto per quanto riguarda l'aspetto psicologio. Per ora gli agenti hanno arrestato un sospettato, ma potrebbero esserci più persone coinvolte nella vicenda. 
Venerdì 11 Gennaio 2019, 19:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA