Invasione di orsi in un villaggio russo: colpa del riscaldamento globale. Gli abitanti: «Ce li siamo trovati di fronte»

Russia, invasione di orsi polari in un villaggio: colpa del riscaldamento globale. Gli abitanti: «Ce li siamo trovati di fronte»

Un villaggio russo è in allerta per timore di un' "invasione" di orsi polari.  Secondo quanto riferito dal WWF, oltre 50 orsi starebbero vagando per la costa alla ricerca di cibo proprio vicino a Ryrkaypiy, nella Russia nord-orientale. Gli ufficiali della "pattuglia dell'orso polare" stanno lavorando per tenere gli animali lontani dal villaggio e stanno di guardia vicino alle scuole. Gli animali abitualmente vivono a Cape Schmidt, a circa 2 km da Ryrkaypiy.  I ghiacci, però, si stanno sciogliendo a causa dei cambiamenti climatici. Così gli orsi sono costretti a cercare cibo a terra.

Leggi anche > Donna incinta si ritrova faccia a faccia con un'aquila reale: «Così ho messo in salvo me e il mio cane»

Mikhail Stishov, il coordinatore dei progetti sulla biodiversità dell'Artico, ha dichiarato che «se ci fosse abbastanza ghiaccio, gli orsi andrebbero più a nord per cacciare le foche». Tatyana Minenko, il capo della pattuglia dell'orso su Ryrkaypiy, ha dichiarato che "quasi tutti" gli orsi sono apparsi "magri e affamati".

Rod Downie, il principale consigliere polare del WWF, ha spiegato che «i cambiamenti climatici stanno causando il disgelo del ghiaccio marino artico e il congelamento in seguito, il che significa che gli orsi polari trascorrono più tempo a terra, attratti dall'odore del cibo. L'unica soluzione è lavorare per fermare la crisi climatica».

Non è la prima volta che gli abitanti si ritrovano faccia a faccia con un orso, ma in questo periodo si tratta di una versa invasione. I depositi spontanei di rifiuti possono attrarre gli animali: gli orsi seguono l'odore della spazzatura alimentare, indipendentemente dalla disponibilità di altro cibo. Questo riunirsi in gruppo da parte degli orsi polari sta diventando un fenomeno sempre più frequente.
Domenica 8 Dicembre 2019, 15:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA