Perché un uomo tradisce? Età e "punizioni" le ragioni principali

Perché un uomo tradisce? Età e "punizioni" le ragioni principali

  • 118
    share
Perché un uomo decide di tradire il proprio partner? La fiducia é fondamentale in un rapporto e, quando viene meno, la crisi é in agguato. Scoprire il tradimento del partner o anche solo sospettarlo può decretare la fine di una relazione, ma perché sono quasi sempre gli uomini a tradire? Le donne se lo chiedono al punto da interrogare il motore di ricerca su internet.

LEGGI ANCHE ---> Il sesso dopo 50 anni rende più intelligenti

La questione é tra le più discusse non soltanto tra amiche. Il web, per le donne, si erge a fonte inesauribile di risposte alle domande sulla propria vita di coppia; sembra più facile, infatti, cercare una giustificazione scientifica al tradimento piuttosto che chiederne le motivazioni al compagno. 

Quali sono le ragioni per cui gli uomini tradiscono? Non molto diverse da quelle che spingono le donne a finire in un altro letto, sebbene il gentil sesso sia notoriamente più mentale. 

L’età è un fattore che incide sull’infedeltà. Per gli uomini sono gli anni in cui ci si avvicina ad un nuovo decennio ad essere i più critici, soprattutto i 29 ed i 49 anni, quando la propensione al tradimento è doppia rispetto alla media generale; mentre a 39 anni gli uomini tradiscono mediamente una volta e mezza in più rispetto alla media.

Oltre l'età, altro parametro che influenza la propensione al tradimento è il numero di anni di matrimonio: dopo il settimo anno di matrimonio o di convivenza 6 uomini su 10 e 5 donne su 10 tradiscono il partner, come è emerso da un recente sondaggio del sito Incontri-ExtraConiugali.com. Si tratta della famosa crisi del settimo anno e lo studio conferma questa teoria, che non è affatto una leggenda urbana. Proprio dal settimo anno le relazioni extra coniugali tendono ad intensificarsi e a diventare seriali, per poi decrescere gradualmente a partire dal dodicesimo anno, sempre che la coppia non sia 'scoppiata' prima. E poi ancora, per entrambi i sessi, dopo 18 anni di matrimonio o di convivenza a tradire è solo una persona su 10.

 Una buona percentuale di tradimenti avviene per mancanza di qualcosa o bisogni personali che la partner non riesce a soddisfare. In sintesi si possono elencare i motivi principali secondo gli psicologi:

- Problemi con il partner
- Non ricevere le attenzioni desiderate
- Avere un rapporto insoddisfacente sotto uno o più aspetti (emotivo, sessuale, incompatibilità caratteriale, mancanza di comunicazione, ecc.)
- Vivere un rapporto oramai “appiattito”
- Essere stanco/a della routine e che sia tutto troppo scontato
- Desiderio di provare emozioni forti
- Desiderio di essere al centro dell’attenzione di qualcuno, per soddisfare un proprio bisogno di amore, attenzione, autostima
- Paura di coinvolgersi troppo emotivamente con un unico partner
Voler punire il partner per qualche sua mancanza

Diventa fan di Leggo/Facebook



 
Martedì 7 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME