Smontavano e riassemblavano auto rubate in un garage, quattro arresti
di Davide Manlio Ruffolo

Smontavano e riassemblavano auto rubate in un garage, quattro arresti

Sembrava un garage come tanti se ne possono trovare nel quartiere Centocelle ma, in realtà, quello era la base operativa di una banda specializzata nel “rimettere a nuovo” auto rubate. Quattro le persone fermate dagli agenti della polizia di Stato al termine di una lunga e complessa indagine che ha avuto inizio a seguito di alcune segnalazioni.

La banda era composta da due romani, rispettivamente di 31 e 20 anni, un rom 19enne e, in ultimo, un rumeno di 41 anni. Ai membri dell’organizzazione criminale, i pm di piazzale Clodio contestano i reati di riciclaggio di autovetture e ricettazione in concorso. Nel tempo il gruppo, come ricostruito dagli investigatori, era riuscito a dotarsi di tutto il necessario per smontare e ripulire le autovetture rubate. Queste venivano inizialmente condotte all’interno di un garage privato in via delle Palme dove subivano un primo intervento di smantellamento. Successivamente venivano trasferite in un autodemolizioni sulla Togliatti per effettuare le ultime operazioni di ripulitura. Nel secondo covo, infatti, venivano sezionate e smontate tutte le parti ormai inutilizzabili che poi, al fine di depistare eventuali indagini da parte delle forze dell’ordine, venivano distrutte in una pressatrice.

Sulle tracce della banda, però, da tempo si era focalizzata l’attenzione dei poliziotti del commissariato di San Giovanni. Gli agenti, dopo accurate indagini, decidevano di fare irruzione nel garage dove rinvenivano cinque autovetture, due delle quali già “cannibalizzate”, con pezzi già smontati e pronti per essere riciclati. Non solo, nell’officina illegale venivano recuperate anche numerose targhe e diversi pneumatici in perfetto stato. Tutta la refurtiva recuperata è stata sottoposta a controllo sul sistema informatico in uso alle forze dell’ordine risultando provento di furto.
Giovedì 1 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-06-01 10:07:31
una società moderna, vecchie e nuove risorse per uno scopo comune,bravi ragazzi
DALLA HOME