"Un grande uomo", "RIP zio Totò": morto Riina, sui social in tanti lo osannano e piangono la sua morte

"Un grande uomo", "RIP zio Totò": morto Riina, sui social in tanti lo osannano e piangono la sua morte

  • 784
    share
«Grande uomo», «Riposa in pace zio Totò», «È rimasto sempre un uomo d'onore riposa impareggiabile zio toto». E ancora «È morto un grande uomo e un grande padre rispettiamolo con onore», «Un padre resta innanzitutto un padre ed un marito. Forza e coraggio a la famiglia Riina», «Condoglianze a tutta famiglia grande Salvatore Toto Riina». A poche ore dalla morte nel reparto detenuti dell'ospedale di Parma del padrino corleonese, Totò Riina, su Facebook fioriscono i commenti e le condoglianze.

Messaggi accompagnati da cuoricini ed emoticon tristi per ricordare il capomafia con alle spalle 26 ergastoli. «Zio Totò hai fatto guerre che tutti se possono sognare, è l'hai vinte tutte, riposa in pace zio Totò» scrive Michele. «Morto da uomo d'onore vero rip ora sei libero» gli fa eco Claudio. Per qualcuno addirittura il capomafia era un esempio. «Lo avete chiamato assassino... bestia... ognuno è libero di esprimere il suo pensiero... Totò Riina è comunque da prendere come esempio per la sua determinazione e per il suo carattere... Uomo d'onore fino alla fine..no quaqquaraquà».

Per Erasmo, poi, è stato anche un datore di lavoro. «Potete chiamarlo assassino come volete ma per qualche palermitano rimane un eroe perché a tante ma tante famiglie gli levò la fame di bocca, famiglie con bambini che sognavano la notte un pezzo di pane. Pendeva appalti e dava lavoro a molti operai... quindi qualcosa di buono lo ha fatto».

C'è, infine, anche chi si spinge a pensare che il boss avrebbe potuto essere anche una soluzione per il fenomeno migratorio: «Doveva stare in questa epoca 2017... Cosi non sbarcavano tutti sto emigrati, che ci stanno rovinando, che rubano, violentano etc... lui non l avrebbe permesso». «Corleone è con te» aggiunge Paul, mentre per Kekko «la gente non ti ha mai capito». 

Una sfilza di condoglianze a cui qualche cittadino si ribella. «Come si fa a difendere un animale del genere?? Siete lo scarto della gente» dice Peppe. «Chieda scusa a tutte le persone che ha fatto soffrire questa bestia» aggiunge Jessica rivolgendosi a un estimatore del padrino. «Ora dovrà vedersela con Dio per tutto quello che ha fatto. Non sono questi gli uomini d'onore» scrive un altro. «Altro che uomo d'onore... vergogna dell'Italia direi...» e «Uno in meno» dice qualcuno. «È vissuto anche troppo» conclude Carmen. 

Venerdì 17 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-11-18 19:27:15
Preferisco osannare e ricordare Giuseppe il bambino sciolto nell'acido e non il mostro orco di Riina.
2017-11-18 13:03:35
Che vergogna, esultare per le gesta ed i crimini di un delinquente assassino. Forse sarò io che sbaglio, ma inizio a credere di essere su di un pianeta che non è il mio pianeta. Ma da che parte sta andando l'umanità? Un criminale come lui non lo si perdona, ne lo si giustifica. Ma lo si condanna, lo si esclude dalla comunità, e lo si ripudia a prescindere, vivo o morto che sia. La civiltà e la buona convivenza, passano sopratutto da certi comportamenti, e chi elogia un tizio come Riina, è semplicemente uno stupido ignorante. Non mi meraviglia il fatto che poi in Italia non cambia nulla... Se non soltanto in peggio!
2017-11-18 10:55:26
@maxrossi...sono daccordo cn il suo pensiero...pero'nn giustifica un mostro come Riina...che ha deciso chi doveva vivere o chi doveva morire!
2017-11-17 16:51:20
Il mafioso è colui che, con mezzi e modalità subdole, O, usando un potere ricattatorio, O, facendo violenza o fisica o psichica contro persone che non ha possibilità di scelta, commette un atto illecito. Un malato che per la propria salute deve attendere 2 anni per una lastra, una persona che riceve decine di migliaia di euro mensili di pensione, una persona che si suicida per mancanza di lavoro, e a seguire....per me è peggio della mafia
DALLA HOME