Trovato nudo in auto con una prostituta, auto sequestrata e maximulta

Trovato nudo in auto con una prostituta, auto sequestrata e maximulta

 Denuncia penale, multa da 5mila a 10mila euro e auto sequestrata per un 58enne della provincia di Firenze trovato seminudo in auto insieme ad una prostituta 29enne di origine rumena, con la quale aveva contrattato una prestazione sessuale: è il bilancio dei controlli mirati al rispetto dell'ordinanza del sindaco Dario Nardella contro lo sfruttamento della prostituzione, effettuati ieri sera dagli agenti della Polizia municipale. I controlli, per la prima volta, hanno alzato il tiro: oltre alla denuncia per violazione dell'ordinanza (punita con l'arresto fino a tre mesi) a coloro che si appartano con le prostitute, è stata applicata, infatti, la multa per atti contrari alla pubblica decenza, che va da un minimo di 5.000 ad un massimo di 10.000 euro.

L'importo lo stabilisce il prefetto. Oltre alla multa, è scattato per la prima volta anche il sequestro dell'auto di proprietà dell'uomo che, in caso di mancato pagamento entro sessanta giorni, sarà confiscata. L'episodio è avvenuto intorno a mezzanotte, in via Marco da Gagliano nel Quartiere 5, a due passi dal commissariato di Polizia e accanto ai giardini pubblici: l'uomo aveva appena consumato un rapporto sessuale con la giovane rumena, quando una pattuglia della Municipale, che transitava in via Geminiani per il servizio di controllo mirato al rispetto dell'ordinanza contro lo sfruttamento della prostituzione, si è accorta di quanto stava accadendo.

Gli agenti, notando un'auto parcheggiata con i vetri appannati, si sono fermati e hanno visto la prostituta e il cliente che, in un luogo non appartato, avevano appena terminato una prestazione sessuale. All'arrivo degli agenti, l'uomo si è subito rivestito e ha fornito i propri documenti. Gli agenti della Polizia Municipale lo hanno denunciato per violazione dell'ordinanza e lo hanno multato per atti contrari alla pubblica decenza, sequestrandogli anche l'auto di proprietà. A questa denuncia di ieri sera va aggiunta anche quella dell'altra notte a carico di un 42enne della provincia di Firenze che, in via Basilicata, sempre nel Quartiere 5, si era appartato con una prostituta rumena di 27 anni. Sale quindi a 20 il numero delle persone denunciate sulla base dell'articolo 650 del codice penale per violazione dell'ordinanza sindacale, che mira a contrastare lo sfruttamento della prostituzione e la tratta delle donne riducendo il numero dei potenziali clienti.
Sabato 16 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-12-17 11:41:54
una volta cerano le case chiuse ed erano legali uno pagava la marchetta e poteva divertirsi poi arrivò la merlin che solo a vederla in fotografia capisci il perchè volle una legge simile a rovinare uno dei pochi divertimenti rimasti all'uomo .... più che una vendetta legislativa quella della merlin si direbbe rancore per astinenza o totale mancanza e chi avrebbe avuto il coraggio con una così ad andarci a letto ?
2017-12-16 21:24:27
Affermo che, anche con le nuove disposizioni legislative, le Ordinanze Sindacali ed i Regolamenti di Polizia Urbana devono essere conformi ai principi generali dell'Ordinamento, secondo i quali la prostituzione su strada non può essere vietata in maniera vasta ed indeterminata. Di conseguenza, i relativi verbali di contravvenzione possono essere impugnati in un ricorso. In più per le medesime ragioni, i primi provvedimenti suddetti non possono essere emessi per problematiche permanenti ed i secondi non possono riguardare materie di sicurezza e/o ordine pubblico. P.S. I relativi soggetti possono essere sanzionati per evasione fiscale, anche per le tasse locali (art. 36 comma 34bis Legge 248/2006, come chiarificato dalla Cassazione con la Sentenza n. 10578/2011).
DALLA HOME