"Mi dispiace, sto per morire", gli amici credono sia uno scherzo e il 17enne si uccide con un sacchetto di plastica

"Mi dispiace, sto per morire", gli amici credono sia uno scherzo e il 17enne si uccide con un sacchetto di plastica

Avvisa gli amici del suicidio e si toglie la vita. Matthew Jones si è tolto la vita lo scorso 28 agosto a soli 17 anni mettendosi un sacchetto di plastica in faccia mentre si trovava in un campeggio per un festival di musica, il Reading Festival.



«Mi dispiace, sto per morire», ha scritto, ma gli amici hanno creduto fosse uno scherzo, fino a quando non lo hanno trovato senza vita. Oggi emerge una verità scioccante sulla vicenda, Matthew, che aveva in passato sofferto di depressione, sembra non avesse la reale intenzione di uccidersi, ma solo di attirare l'attenzione su di sé. Quando gli amici lo hanno trovato, hanno chiamato i soccorsi, ma ogni tentativo di rianimazione è stato vano.

Secondo le analisi il ragazzo avrebbe assunto droghe e alcol e le allucinazioni causate da questo mix potrebbero essere state la causa del suicidio. La famiglia stessa è convinta che non possa aver avuto intenzione di ammazzarsi: «Penso sperava di poter essere salvato altrimenti perché scrivi dei messaggi prima di suicidarti?», ha dichiarato la nonna alla stampa locale.
Giovedì 11 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME