Non smette di fare flatulenze, la polizia costretta a sospendere l'interrogatorio

Non smette di fare flatulenze, la polizia costretta a sospendere l'interrogatorio

  • 121
    share
Un modo decisamente alternativo di avvalersi della facoltà di non rispondere, quello di un 24enne che ha costretto gli agenti di polizia a sospendere l'interrogatorio a suo carico. I fatti, come riportano alcuni media locali, sono avvenuti nello scorso settembre a Kansas City (Missouri).





Il giovane Sean A. Sykes Jr. era stato fermato dalla polizia con l'accusa di traffico di stupefacenti e di furto di arma da fuoco, ma dopo quell'interrogatorio sospeso era stato rilasciato. A meno di due mesi di distanza, tuttavia, il 24enne la scorsa settimana è stato nuovamente fermato: nella sua auto la polizia ha rinvenuto una pistola non regolarmente dichiarata e della cocaina. Per questo motivo è scattato l'arresto, e nei giorni scorsi Sykes è comparso in tribunale, dove è stato reso noto il rapporto degli agenti di polizia, che hanno rivelato il bizzarro retroscena relativo all'interrogatorio di settembre.



Domenica 12 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-11-12 19:48:20
Utilissima la mappa per sapere dove sta Kansas City, cosi' so come arrivarci la prossima volta che mangio fagioli !
DALLA HOME