I quattro sintomi che indicano quando una relazione è in crisi secondo la scienza

I quattro sintomi che indicano quando una relazione è in crisi secondo la scienza

  • 34
    share
Ogni relazione umana, sia essa sentimentale o professionale, si basa su atteggiamenti che inevitabilmente finiscono per definirla. Ogni comportamento dei protagonisti è decisivo per rendere la relazione più o meno stabile e secondo la scienza ci sono quattro indicatori che possono certificare inevitabilmente quando ci si avvicina al fallimento e alla fine. John Gottman, esperto psicologo dell'università di Washington, non solo ha stilato la lista di quelli che ha ribattezzato come 'I quattro cavalieri dell'Apocalisse', ma ha anche suggerito, sul proprio blog, i consigli per sconfiggerli ed evitare che una relazione si deteriori.



LEGGI ANCHE ---> CRISI DI COPPIA? ECCO COME CAPIRE SE L'AMORE STA FINENDO

Ecco i quattro indicatori esposti da Gottman:
1) La critica: se costruttiva, può anche aiutare a migliorare un qualsiasi rapporto, sia esso sentimentale o lavorativo. Spesso, però, si finisce inevitabilmente per muovere attacchi, anche indiretti, alla personalità di un individuo. Se per qualche motivo si è molto abituali nel muovere critiche, il consiglio è quello di soppesarle con attenzione, stando attenti a focalizzarsi solo sui fatti e non sulle caratteristiche dell'altro individuo.
2) Il disprezzo: la sua pericolosità risiede nelle molteplici forme che può assumere. Si tratta di una forma di disprezzo verso gli altri che può palesarsi non solo nell'intimidazione e nell'insulto, ma anche in comportamenti quasi involontari e impliciti come alzare gli occhi al cielo o camuffare insulti come 'umorismo'. Nelle relazioni sentimentali può nascere quando le caratteristiche del partner non risultano più attrattive come all'inizio, ma in ogni caso è bene ricercare un punto di interesse comune su cui gettare le basi per un rapporto da rinnovare e migliorare.
3) Stare sulla difensiva: essere sempre pronti ad avanzare scuse, negare responsabilità ed essere pronti a controbattere con altre accuse è un comportamento che può pregiudicare qualsiasi tipo di rapporto, aumentando la tensione da entrambe le parti. L'unico modo per cambiare atteggiamento è aprirsi agli altri, cercando di ascoltare con attenzione anche le opinioni discordanti, mantenendo la calma per cercare di capire le ragioni dell'altro.
4) L'ostruzionismo: si presenta in varie forme, dal mancato ascolto alla costante e brusca interruzione dei discorsi degli altri. Un comportamento palesemente controproducente, la cui unica conseguenza è quella di aumentare la tensione con l'altro. In questo caso, il consiglio è quello di ascoltare gli altri, dimostrare di essere interessati e, se non si risponde perché ci si sente schiacciati dalle circostanze, chiedere esplicitamente tempo per rispondere. Anche quando si è una situazione di tensione, è bene dimostrare di essere attivi nella conversazione mantenendo una posizione eretta e, soprattutto, il contatto visivo.

LEGGI ANCHE ---> LE 21 DOMANDE PER CAPIRE SE È AMORE ETERNO
Sabato 6 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME