Laura resta «Senza parole»: affetta da sclerosi multipla va al concerto di Vasco Rossi
di Simone Pierini

Laura resta «Senza parole»: affetta da sclerosi multipla va al concerto di Vasco Rossi

Laura canta «Senza parole». Perché questo ha provato ieri sera quando ha visto avverarsi il suo sogno: assistere al concerto del suo idolo Vasco RossiLaura Floris, da più di 30 anni affetta da sclerosi multipla, vive attaccata ai respiratori. Grazie a un grande lavoro d'equipe, coordinato dall'ospedale Ss. Trinità, con l'infermiere di Rianimazione Gabriele Cozza e l'anestesista Christian Cuvoni, e l'aiuto dei mezzi del 118 di Monserrato ha raggiunto la zona Fiera, dove ha avuto l'opportunità di incontrare di persona Vasco, che quando ha saputo della sua storia si è immediatamente attivato per procurarle un posto in prima fila.



Laura canta e sorride e lascia «Senza parole» anche i ragazzi della Federazione Nazionale Infermieri: «Ci ha regalato un'emozione incredibile. Sul palco di Cagliari c'erano idealmente con loro tutti quelli che soffrono di sclerosi multipla», hanno scritto su Facebook. «Laura Floris ha donato molto a noi infermieri. Ci sono tanti angeli dietro al suo sorriso, in primis Vasco Rossi e il cuore di Gabriele, un infermiere di Cagliari. I desideri donano felicità. Cosa c’è di più bello di un sorriso? Col cuore che batte più forte, la vita che va e non va....io sono ancora qua...eh già...», proseguono sui social. 
 

Mercoledì 19 Giugno 2019, 14:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA