Renzi fake a Striscia la Notizia, Roberto D'Agostino: «Che differenza c'è con un'imitazione? Anzi, costa meno»
di Claudio Fabretti

Renzi fake a Striscia la Notizia, Roberto D'Agostino: «Che differenza c'è con un'imitazione? Anzi, costa meno»

«È soltanto un'imitazione realizzata con la tecnologia più efficace a disposizione. E costa anche di meno. Quindi che problema c'è?». Roberto D'Agostino, fondatore del sito Dagospia ed esperto di comunicazione, liquida così la polemica sollevata dall'ultima trovata televisiva di Antonio Ricci.

Leggi anche > Striscia la Notizia: «Il fuorionda incredibile di Matteo Renzi contro Conte e Zingaretti». Ma la realtà è "artificiale" VIDEO



Striscia la notizia però ha mandato in onda un filmato di un leader politico, non c'è il rischio di creare confusione?
«Ma Striscia la notizia non è una trasmissione politica e tutto sommato neanche di informazione. È semplicemente un varietà, in cui ci sono le veline che ballano sul tavolo... Nessuno lo può confondere con un talk show della Gruber o della Berlinguer. Rientra tutto nella satira».
Ma che tipo di satira è?
«La stessa delle imitazioni. Avete presente Dario Ballantini che fa Bruno Vespa oppure Valentino? Beh, è la stessa cosa, solo che è l'intelligenza artificiale a intervenire. Probabilmente anche meglio degli imitatori. E davanti a un'imitazione è la cornice che fa il quadro».
Il pubblico è pronto a recepire questo tipo di tecnologia?
«Capisco che qualcuno possa cascarci. Capita anche a me. Ad esempio, Ubaldo Pantani fa una mia bellissima imitazione a Quelli che il calcio e mi capita anche di incontrare persone che mi dicono ieri sei stato divertente. Ma fa parte del gioco. Anche a Carnevale c'è chi pensa di aver visto Superman...». 

riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Settembre 2019, 13:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA