Alex Britti, concerto per i 40 anni: «Io e la mia chitarra, per sempre»
di Tiziana Boldrini

Alex Britti, concerto per i 40 anni: «Io e la mia chitarra, per sempre»

Quaranta candeline blues per Alex Britti, che alla cavea dell'auditorium Parco della Musica di Roma, il 13 luglio, condividerà con i fan un traguardo importante, quattro decenni dalla prima chitarra imbracciata.

Che ricordo ha?
L'ho ricevuta in regalo per il mio settimo compleanno, non sapevo ancora della passione che sarebbe scoppiata ma era il giocattolo perfetto.
 
 

Poi come è rimasto stregato?
Amo la compagnia ma sono sempre stato solitario. Da adolescente, vivendo a Monteverde Vecchio, me ne andavo a suonare a Villa Sciarra, Villa Pamphili o alla Quercia del Tasso. Con altri strumenti, sarebbe stato più complicato.

Quarant'anni sono tanti, che le viene in mente?
Grazie alla chitarra ho girato tutta Europa, sono stato il primo della mia famiglia a farlo, un'esperienza significativa.

Il live?
Sarà molto semplice, come semplice è il blues. Tendo ai minimi termini, più concerto e meno spettacolo, la musica sarà al centro di tutto.

Ai fan ha chiesto una playlist
Corrisponde quasi totalmente alla mia, ci saranno tanti brani del passato, a cinquant'anni li interpreto con un'altra consapevolezza, le sonorità sono più scarne.

Torna sempre all'Auditorium
Premesso che la cosa romantica è esibirmi ovunque, a Roma, l'Auditorium è fatto per suonare e la Cavea ha un'acustica pazzesca. Mi piace far parte del Summer Fest, una rassegna più vicina alle mie corde.

Il mood?
Mi sento bene, sempre entusiasta e stimolato dalla chitarra, pochi giorni fa ne ho comprata un'altra elettrica, cerco nuove sonorità.

Il 9 luglio sarà a Risorgimarche, il festival per le zone terremotate
Un riflettore acceso su un grande problema, quando ho scoperto che avrei suonato tra Visso e Castelsantangelo sul Nera ho avuto un brivido, ho imparato a sciare lì.

Da un anno è papà
Sono cambiato prima della nascita di mio figlio, non è arrivato per caso ma voluto. Pensavo di essere più imbranato, invece con lui sono un soldato, un lato di me che mi ha sorpreso.


Alex Britti live con 40 anni in blues, 13 luglio ore 21, alla Cavea dell'Auditorium, viale Pietro de Coubertin 30. Biglietti da 22 a 37 euro all'892101 e su www.ticketone.it, info 0680241281, www.auditorium.com

BABY BRITTI
Dopo la prima da piccolissimo, Alex ha cominciato a suonare la chitarra con impegno. In una foto, pubblicata di recente sui suoi social, il cantautore ha 11 anni

IL SUCCESSO
E' arrivato nel 1998 con il disco It.pop, che include la prima hit Solo una volta (o tutta la vita), oltre ai brani Mi piaci e Oggi sono io

IN NOME DELL'AMORE VOL. 2
E' l'ultimo album di inediti, uscito a maggio 2017. Un mese dopo, in nome dell'amore, è nato il figlio Edoardo, avuto dalla compagna NicoleQuaranta candeline blues per Alex Britti, che alla Cavea dell'Auditorium condividerà con i fan un traguardo importante, quattro decenni dalla prima chitarra imbracciata.
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 5 Luglio 2018, 09:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA