Il figlio di Alessandro Di Battista insultato da una donna in autogrill: «È orribile». La mamma piange

Alessandro Di Battista, il figlio Andrea insultato da una donna in autogrill: «È orribile». La mamma: «Mi ha fatto piangere»

Andrea, il figlio di Alessandro Di Battista e di Sahra Lahouasnia, viene insultato in un autogrill e la madre, spiazzata e incapace di reagire in quel momento, si sfoga sui social. Un brutto episodio, raccontato su Instagram dalla compagna dell'ex deputato e membro del 'direttorio' del M5S.

Nadia Toffa, l'ultimo messaggio su Facebook: «Ho dolore ovunque». Ma la verità è un'altra
Nadia Toffa, domanda choc a Giulio Golia ai funerali: «Ci facciamo un selfie?». Lui risponde così​



Alessandro Di Battista, con la sua famiglia, dopo aver passato una settimana di vacanza in Trentino, ieri ha fatto ritorno a Roma. Durante il viaggio, la prima sosta è avvenuta in un autogrill a Verona Sud ed è qui che Sahra, in fila alla cassa per pagare un caffè, ha assistito all'insulto gratuito del suo bambino, che a settembre compirà due anni. La compagna di Alessandro Di Battista ha spiegato: «Intorno a me una comitiva che fa colazione. Una coppia di due ragazzi giovani ed eleganti. Lei bionda, ben vestita, occhiali da sole e rossetto inizia a parlare a bassa voce e girandosi verso l’ipotetico fidanzato dice "suo figlio è orribile" guardando un bimbo che ride e gioca. Era Andrea».

La cattiveria gratuita nei confronti di un bimbo così piccolo ha ferito e spiazzato al tempo stesso Sahra Lahouasnia, che nel post ha poi aggiunto: «La coppia continua a parlare guardando Alessandro ma io non sento più nulla e non riesco neanche più a muovermi. Chi mi conosce sa che non mi faccio mai problemi a rispondere a tono ma in quel caso non sono riuscita a dire nulla. Niente. Sono uscita fuori e mi sono messa a piangere». Non è chiaro se lo spregevole commento è stato dovuto ad una ferita al volto riportata dal bambino o se la coppia incriminata aveva notato e riconosciuto l'esponente pentastellato.

Secondo Sahra Lahousania, il piccolo Andrea è stato preso di mira proprio perché riconosciuto come il figlio di Alessandro Di Battista. La donna ha ammesso di sentirsi molto amareggiata per questo: «Io capisco che due persone abbiano delle opinioni politiche totalmente diverse ma trasformare questa divergenza in un odio cosi forte NO. Cara signora bionda, non so se si riconoscerà ma vorrei dirle che mi ha ferito. Ps: Andrea è caduto giocando con una fontana. Sta benissimo!».
Lunedì 19 Agosto 2019, 15:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA