Roma, uccide il padre a martellate in testa: il figlio confessa l'omicidio. Il corpo trovato insanguinato nella loro azienda

Adolfo Ciammetti, 76 anni, è stato ucciso a martellate in testa dal figlio, 39 anni. L'uomo è stato trovato morto all'interno di un'azienda in via Soriso, in zona Aurelio a Roma. Il cadavere è stato trovato in terra insanguinato. A scoprire il cadavere la figlia che non aveva sue notizie da stamattina. Interrogato dagli agenti il figlio nel pomeriggio ha confessato di aver ucciso il padre. I motivi sarebbero in corso di accertamento.

Alla base dell'omicidio potrebbero esserci attriti familiari e questioni economiche. Secondo quanto si è appreso, a trovare il corpo di Adolfo Ciammetti è stata la figlia che non aveva sue notizie da stamattina. Sul posto sarebbe poi arrivato il figlio che avrebbe confessato di essere l'autore dell'omicidio. Da una prima ricostruzione, sembra che tra i due sia nata una lite: il figlio voleva dei soldi dal padre che invece si sarebbe rifiutato di darglieli. 
Martedì 12 Novembre 2019, 19:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA