Milano, lite fra nipote e zia al volante in autostrada: lei muore, lui grave e indagato

Morire in autostrada per una lite: ci sarebbe un litigio, avvenuto nell'abitacolo di una Fiat 500, all'origine dell'incidente costato la vita a una donna, oggi a mezzogiorno sull'autostrada A4 all'altezza di Osio Sotto in direzione Milano: Izabel Pereira Da Gama, 44 anni, brasiliana che viveva nella provincia di Bergamo.

Camion con 133 milioni di api si ribalta: sciami in cielo, allarme tra la popolazione

Poco prima dello schianto della Fiat 500 che la donna guidava, altri automobilisti hanno visto lei e il nipote trentaduenne, seduto al suo fianco e rimasto ferito ma in modo lieve nel successivo incidente, litigare vistosamente.

L'auto ha sbandato a destra e sinistra varie volte, fino a schiantarsi con violenza contro il guardrail. La donna è morta sul colpo, il nipote è stato indagato a piede libero dalla polizia stradale di Seriate per omicidio colposo, che sta ricostruendo i dettagli della vicenda.

Sono intervenuti l'elicottero del 118, un'ambulanza e un'automedica. La circolazione, già resa complicata per tutta la mattinata a causa dell'intervento su un ordigno bellico nel Bresciano, ha subito notevoli rallentamenti. La dinamica è al vaglio della Stradale di Seriate.  La vittima e il ferito si trovavano a bordo di un'auto che si è ribaltata lungo la A4 Milano-Brescia, nel tratto tra Dalmine e Capriate (Bergamo). Alle 13 e 30 nel tratto interessato in direzione Milano il traffico è stato bloccato per consentire i rilievi da parte della Polizia e si è registrato un chilometro di coda.

Domenica 16 Giugno 2019, 17:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA