Coronavirus, rientra in Irpinia da Codogno all'insaputa di tutti: scatta la quarantena a Montefusco

Allarme coronavirus. Un giovane rientrato da Codogno ha catalizzato l'attenzione generale a Montefusco, piccolo paese di un migliaio di abitanti in provincia di Avellino. Nel piccolo comune la notizia del 27enne ha causato, infatti, profonda preoccupazione. Il sindaco di Montefusco, Gaetano Zaccaria, ha così firmato un'ordinanza, trasmessa al Prefetto di Avellino e alla Asl, che intima ad una famiglia residente nel piccolo centro di non uscire di casa e non avere contatti con altre persone per il periodo di due settimane.

Leggi anche > Coronavirus, scuole chiuse: elenco città. Stop università in Lombardia, Veneto e a Ferrara

Il provvedimento è motivato dal fatto che un figlio della coppia, un 27enne residente a Codogno (Lodi), contravvenendo alle disposizioni emanate dal sindaco del comune lombardo, ha deciso di partire tornando sabato nel suo paese natale. L'ordinanza sindacale è stata emessa precauzionalmente per consentire tutte le verifiche del caso.

Leggi anche > Coronavirus, la mappa dei contagi in Italia: Lombardia e Veneto le regioni più colpite

 
Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Febbraio 2020, 16:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA