Harry e Meghan, la richiesta di Buckingham Palace: «Devono rinunciare al marchio Sussex Royal»

Harry e Meghan, oltre a rinunciare al titolo di «Altezze Reali», potrebbero essere costretti a perdere il marchio «Sussex Royal» che hanno lanciato il giorno stesso del loro "divorzio" dalla Casa Reale. Secondo quanto rivela oggi The Mirror, all'indomani del discorso con cui il Harry ha spiegato la sua «decisione sofferta» affermando che non aveva «altra scelta», il Palazzo sta facendo pressioni per costringere la coppia a cambiare il nome della loro fondazione e del loro profilo sui media, nel timore che lo sfruttamento sul mercato del 'brand' possa avere effetti negativi sulla Famiglia Reale.

Leggi anche > Meghan e Harry, il principe rompe il silenzio: «Amo il regno, ma non avevamo altra scelta»

«È stato detto con chiarezza ad Harry e Meghan che questo sacrificio deve essere fatto, l'accordo sul tavolo è l'unica soluzione possibile per il bene della monarchia - ha detto un insider al tabloid britannico - ora questo loro brand Sussex Royal sta causando un grande serie di problemi». La coppia ha già registrato il copyright di nome Sussex Royal e già esistono 100 articoli merchandising con il marchio, come libri, magliette e penne. «Loro ovviamente vogliono tenerlo ma non sono più in nessun modo membri operativi della Famiglia Reale, quindi sembra che dovranno rinunciare al marchio e trovarne un altro per la loro nuova vita lavorativa», concludono le fonti citate da Mirror.
 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Gennaio 2020, 13:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA