Freddie Mercury, morte pianificata? Il retroscena che emerge solo ora

Il 24 novembre 1991 Freddie Mercury si spense dopo un paio di anni di lotta all’AIDS: la malattia che lo aveva colpito e che inizialmente aveva tenuto nascosto, era un tabù di cui poco si conosceva, ma il carismatico frontman dei Queen, grazie alla sua diretta testimonianza, contribuì a scalfire quella spessa coltre di silenzio in cui è ancora in parte avvolta. A pochi giorni dal 28° anniversario della sua morte, parla l’assistente personale Peter Freestone, colui che negli ultimi 12 anni di vita del cantante lo ha seguito e supportato fino a reggergli la mano e vederlo esalare l’ultimo respiro. Freestone ha raccontato a Vice di una inaspettata decisione presa da Freddie Mercury un paio di settimane prima del 24 novembre: il cantante pianificò la sua dipartita?

Foto@Kikapress
Leggi anche: >> Freddie Mercury, ecco da dove derivava la sua voce speciale: solo lui aveva quella particolarità
Martedì 19 Novembre 2019, 10:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA