India, stuprata e bruciata viva mentre va in tribunale: morta a 25 anni

Morta la notte scorsa in un ospedale di Delhi, dove era stata trasferita nel disperato tentativo di salvarla, la donna che due giorni fa era stata bruciata viva. La donna, 25 anni, che viveva a Unnao, un villaggio, nello stato dell'Uttar Pradesh, era stata vittima lo scorso marzo di uno stupro di gruppo.

Leggi anche > India, incendio in un mercato di New Delhi: almeno 34 morti

Violentata a 11 anni davanti al centro commerciale. ‚ÄčLucia in lacrime: «Mi hanno fatto male»

Invece di tacere, aveva denunciato i violentatori che da allora hanno tentato di tutto per metterla a tacere, minacciando anche i suoi familiari; due giorni fa l'hanno aggredita mentre andava in tribunale per partecipare alla prima udienza del processo; dopo averla picchiata, gli assalitori hanno dato fuoco al suo sari.

Prima di venire ricoverata in gravissime condizioni, con ustioni sul settanta per cento del corpo, la donna è riuscita a denunciare nuovamente alla polizia gli aggressori, che sono stati arrestati il giorno stesso. Trasferita ieri in aereo da Lucknow a Delhi per l'aggravarsi delle sue condizioni, è morta poche ore dopo, per arresto cardiaco.

Sabato 7 Dicembre 2019, 08:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA