Strasburgo, morto il 35enne "Bartek": era amico del giornalista Megalizzi

Si aggrava il bilancio dell'attentato di martedì scorso a Strasburgo: è morto oggi pomeriggio, secondo quanto appreso da Le Monde, Barto Pedro Orent-Niedzielski, 35 anni, detto Bartek, rimasto fino ad oggi in coma profondo. Il terrorista Cherif Chekatt gli aveva puntato la pistola in fronte e aveva fatto fuoco. La vittima era in compagnia del giornalista italiano Antonio Megalizzi, morto due giorni fa per una ferita simile.

Morto Antonio Megalizzi, il giornalista italiano ferito nell'attentato di Strasburgo


Intanto i genitori e due fratelli di Chérif Chekattdel, il killer del mercatino di Natale a Strasburgo, sono stati rilasciati ieri dalla polizia. Lo ha reso noto l'ufficio del procuratore di Parigi, secondo quanto riportano alcuni media. Restano in custodia invece altre tre persone vicine al killer. I quattro familiari di Chérif sono stati rilasciati «per mancanza di prove incriminanti in questa fase», ha aggiunto l'ufficio del pubblico ministero.
 
 

Ultimo aggiornamento: 21:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA