L'aguglia lo attacca e gli infilza il collo mentre pesca: ragazzo operato d'urgenza

L'aguglia lo attacca e gli infilza il collo mentre pesca: ragazzo operato d'urgenza

Sono immagini davvero impressionanti, quelle di un adolescente che, mentre stava pescando in riva ad un fiume, è stato improvvisamente attaccato da un'aguglia che gli ha trafitto il collo. Per salvarlo, i medici hanno dovuto operarlo d'urgenza.

Leggi anche > Gatta "impazzita" tiene la sua padrona prigioniera in cucina per due giorni: la donna salvata dai vicini



È accaduto a Buton, piccolo centro nell'Indonesia sud-orientale: il 16enne Muhammad Idul stava pescando insieme ad alcuni familiari quando un'aguglia, saltata improvvisamente dall'acqua, lo ha infilzato al collo, trapassandolo. La bocca del pesce, affusolata ed appuntita, ha attraversato interamente il collo del ragazzo, che è stato sottoposto ad un delicato e complesso intervento chirurgico.

L'operazione sull'adolescente, che poteva avere complicazioni fatali, è andata bene ma il ragazzo resta in ospedale. Come riporta anche il Daily Mail, in seguito all'operazione l'adolescente ha ancora la febbre alta e non è stato scongiurato il pericolo di infezioni. Le aguglie, nonostante non siano di grandi dimensioni, costituiscono un grosso pericolo per chiunque pesca nei fiumi e nei mari: le lampare utilizzate per illuminare la superficie dell'acqua, infatti, attirano questi pesci che, saltando al di fuori, possono trafiggere i pescatori. Sono tantissime le persone che, come il 16enne indonesiano, sono rimaste ferite dopo essere state attaccate da un'aguglia. Ad alcuni, però, è andata peggio: nel 1977 un bambino di 10 anni era rimasto ucciso alle Hawaii dopo che un'aguglia lo aveva infilzato all'occhio e al cervello, analoga sorte era toccata poco più di un anno fa ad un giovane marinaio thailandese.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Gennaio 2020, 10:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA