Amanda Knox senza soldi, colletta online per la festa di nozze: «Ho speso tutto in Italia»

Amanda Knox senza soldi, colletta online per la festa di nozze: «Ho speso tutto in Italia»

Amanda Knox ha finito i soldi: tutti i risparmi li ha infatti spesi, almeno stando a quanto dice lei stessa, nel suo recente viaggio in Italia. Per questo la 32enne americana, che quattro anni fa fu assolta definitivamente dalla Cassazione dalle accuse di omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, ha lanciato insieme al fidanzato un crowdfunding in vista del loro matrimonio (qui il link, nel caso voleste contribuire)

Amanda si sposa. La proposta di matrimonio del fidanzato Christopher è da brividi

Poche settimane fa Amanda è tornata in Italia a 4 anni dalla sua assoluzione, per partecipare al Festival della Giustizia penale di Modena: l'incubo per la Knox durò otto anni, da quel 1° novembre 2007 in cui la sua coinquilina Meredith fu brutalmente assassinata nella sua stanza. Amanda e il suo fidanzato dell'epoca, Raffaele Sollecito, sono stati a lungo in carcere (fino al 2011) prima di venire definitivamente assolti 
«per non aver commesso il fatto».
 
 

La Knox travestita da «accusata di omicidio». Il post di cattivo gusto, ecco cos'è accaduto

Ma il suo viaggio in Italia deve esserle costato parecchio: Amanda, insieme al fidanzato Christopher Robinson, con cui convolerà presto a nozze, ha perciò lanciato una colletta online per raccogliere i soldi per pagare «la migliore festa di matrimonio per la nostra famiglia ed i nostri amici», spiega lei stessa su un sito creato appositamente per il matrimonio. «Con poco tempo per organizzare, e nessun sostegno finanziario, abbiamo dovuto spendere i risparmi per il matrimonio per questo difficile ed importante viaggio - ha scritto la coppia - ma ne è valsa la pena. Amanda ha parlato a molti cuori ed ha un po' sanato il suo».

L'aiuto non sarà gratis: per ciascuna donazione Knox ed il fidanzato promettono «una copia firmata dell'edizione limitata del nostro libro di poesie The Cardio Tesseract». «Ora noi abbiamo bisogno del vostro aiuto» si legge sul sito in cui si esortano «invitati e no» a donare per la festa di matrimonio. La festa, così come la proposta di nozze di Christopher (ne abbiamo parlato su Leggo.it qui, tempo fa), dovrebbe essere a tema spaziale.

Martedì 23 Luglio 2019, 10:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA