Unico, cena o brunch con vista su Milano
di Claudio Burdi

Unico, cena o brunch con vista su Milano

Profumi e sapori della tradizione pavese, sapientemente rivisitati con un tocco di internazionalità e abbinati a ingredienti inusuali, da gustare ammirando un panorama mozzafiato su tutta la città della Madunina. Un pranzo, una cena o un brunch da Unico Milano, regalano un'emozione forte, al palato come alla vista. Aiuta certamente essere il ristorante più alto d'Italia che, dal 20° piano della torre del World Join Center, permette di godere di un'esperienza speciale che esalta la proposta del menu dello chef Fabrizio Ferrari (stella Michelin al Roof Garden di Bergamo). Un indirizzo per veri gourmet che possono scegliere alla carta o lasciarsi tentare da degustazioni guidate: si va da quella legata al territorio padano, a quella per vegetariani e vegani) fino a un tour della cucina milanese dal nome decisamente evocativo, Col coeur in man. Tra i piatti da segnalare gli scialatielli alle alghe e crema di cozze in caciucco, i risotti, i fagotti di vitello alla maggiorana con ristretto e spuma di Grana Padano. E poi il Quadrato magico (polpo caramellato all'aceto rosso, ricciola all'aglio nero a 40°, seppia cruda in tartare al cacio e peperoncino, triglia alla livornese, capasanta cotta a 40° con polvere di lime) o il lombetto di agnello alla liquirizia, patata fondente e sugo ristretto all'anice. Da non perdere i dolci del pastry chef Beppe Allegretta.

riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Maggio 2018, 11:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA