​Islanda, ecco 10 cose da fare (e da vedere) assolutamente
di Eleonora Giovinazzo

​Islanda, ecco 10 cose da fare (e da vedere) assolutamente

Dai geysir alle acque termali, dall’aurora boreale all’avvistamento delle balene. La capitale dell’Islanda, Reykjavik, è un paradiso terrestre da vedere almeno una volta nella vita. Ma anche nel resto dell’Islanda ci sono meraviglie imperdibili. 

Scopriamo insieme dieci cose da vedere (e da fare) assolutamente in Islanda. 

1 - Blue Lagoon. E’ una meta obbligatoria per chi visita Reykjavik. Bláa Lónið in islandese è uno spettacolo unico al mondo che prende il nome dal colore delle sue acque. Il freddo all’esterno si fa sentire, ma la temperatura dell’acqua è intorno ai 38 gradi, con punte più alte nei pressi delle sorgenti di vapore. In più, l’acqua geotermale è un toccasana per la pelle ed è curativa. Le calde sorgenti blu ci sono anche in altri punti dell’Islanda, come a Myvatn. 
 
 

Nothing beats the feeling of Swimming when it’s -2C #bluelagoon #iceland2017🇮🇸 #volcanicsprings

Un post condiviso da Mahesh Melwani (@martinmelwani) in data:



2 - Geysir. Il termine geyser deriva dall’islandese geysir. E’ in quella terra che all’improvviso si formano colonne di vapore fumante altissime che esplodo e si disperdono subito dopo, tornando nella pozza d’acqua dalla quale sono partite. L’area dei geyser si trova a circa 100 km dalla capitale, nella valle di Haukadalur (che fa parte del circolo d’oro composto anche dal Þingvellir Park e dalle cascate di Gullfoss) ed è un’area recintata data l’acqua bollente che sgorga dalle pozze. Il geyser originale purtroppo non erutta più: secondo gli esperti si è chiuso a causa dei visitatori che continuavano a gettare pietre nella cavità. 
 

3 - Þingvellir Park. Si trova a circa 45 km a nord est della capitale islandese. E’ qui che intorno al 930 d.C., fu fondato il parlamento più antico del mondo e sempre qui, il 17 luglio del 1944, gli islandesi festeggiarono l’indipendenza dalla Danimarca. Il parco è patrimonio nazionale dell’Unesco e oggi ed è una delle mete più frequentate per la bellezza incontaminata dei luoghi, il silenzio e l’assenza totale di inquinamento luminoso.
 
 

#Iceland #Thingvellir #thingvellirnationalpark #thingvellirpark #geography #landscape

Un post condiviso da J Hunt (@swrtyjon) in data:



4 - Cascate. La cascata di Gullfoss, soprannominata spesso "la regina di tutte le cascate islandesi" per la teatralità, la bellezza e i giochi di luce del suo doppio salto, è situata relativamente vicino alla capitale Reykjavík (120 km circa) e fa parte assieme al Þingvellir e ai vicini geyser (Geysir e Strokkur) del cosiddetto Golden Circle (Circolo d'Oro), ovvero l'insieme di attrazioni naturalistiche più note e visitate d'Islanda. Grazie ad una rete di sentieri la cascata è raggiungibile con la massima sicurezza nella parte superiore e in quella frontale. La Seljalandsfoss è una delle pochissime cascate in Islanda che si può scalare immediatamente alle sue spalle. Stare in piedi dietro le cascate è un’esperienza unica. Un’altra cascata poderosa è quella di Dettifoss, che si fetta furiosamente in uno stretto canyon. Da non perdere anche le Skogafoss, dove potrete piantare una tenda e godervi il panorama.
 
 

At Gullfoss waterfall on a misty day #Iceland #travel #waterfall #GoldenCircle #gullfoss

Un post condiviso da Siobhán Ní Ghallchobhair (@siobhafadan) in data:



5 - Avvistare le balene. Si tratta di un’esperienza eccezionale e le probabilità di avvistamento delle balene da Reykjavik sono molto alte, specialmente in estate. Battelli di diverse compagnie partono dal porto vecchio e si spostano in mare aperto alla ricerca di orche, balenottere, megattere e delfini. Per questa splendida avventura meglio scegliere un operatore certificato Icewhale, che garantisce un comportamento responsabile e il minimo impatto sull’habitat naturale delle balene. 
 

6 - Vedere il tramonto sul Lago Glaciale e vedere l’aurora boreale. Il lago Jökulsárlón, noto anche come Lago Glaciale, è uno dei posti migliori per ammirare il tramonto. Vedere la magia delle luci su quel prato e con davanti gli iceberg che galleggiano è un’esperienza unica. Se sarete fortunati, durante un viaggio in Islanda, lontano dalle luci delle città potrete ammirare anche l’aurora boreale. Ci sono diverse app che permettono di controllare gli orari e i giorni più probabili in cui uscire al freddo con il naso all’insù per non perderla. 
 

7 - Scalare la torre della chiesa di Hallgrímur. La celebre chiesa islandese è una tra le opere architettoniche più interessanti della nazione e offre la migliore vista di Reykjavík. Potrete ammirarla scalando la torre o prendendo l’ascensore.
 
Lunedì 6 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME