Smartphone: ecco i preferiti per gli italiani di ogni regione, sesso ed età

Smartphone: ecco i preferiti per gli italiani di ogni regione, sesso ed età

Lo smartphone è uno dei prodotti verso il quale i potenziali consumatori digitali rivolgono la maggior parte delle loro attenzioni. I numeri relativi alle vendite dei vari brand sono noti, ma quali sono i marchi che solleticano di più la curiosità degli italiani online? idealo - il portale internazionale per la comparazione dei prezzi - ha analizzato le intenzioni di acquisto sugli smartphone, nel nostro paese, dal 2016 ad oggi. Grazie ai dati, è stato possibile tracciare un quadro dei brand più gettonati, a seconda delle regioni, delle fasce di età e del genere.

Huawei è il brand più cercato, in 14 regioni su 20; è in cima alle classifiche delle singole regioni in Piemonte (11,8%), Liguria (18,8%), Trentino-Alto Adige (18,4%), Emilia Romagna (16,4%), Toscana (16,1%), Umbria (22,6%), Marche (20,7%), Lazio (13,1%), Campania (13,4%), Puglia (16,9%), Abruzzo (18%) e Basilicata (29,6%). Interessate anche le isole: podio anche in Sicilia (14,4%) e in Sardegna (16,4%). Ci sono regioni dove questo orientamento è più spiccato, con un distacco dal secondo brand classificato di oltre il 5%: si registrano questi numeri per Emilia Romagna, Liguria, Marche, Abruzzo, Umbria e infine Basilicata. I prodotti Samsung si posizionano al primo posto per interesse degli e-consumer in cinque regioni italiane: Lombardia (12,4%), Veneto (13,8%), Calabria (17,8%), Friuli-Venezia Giulia (16%) e Val d’Aosta (36,4%). Nella maggior parte degli altri casi, il brand di Seul è al secondo posto. Le regioni dove è Apple a guadagnare la seconda posizione sono Liguria (Apple al 12,8% e Samsung al 10,3%), Marche (Apple al 14,7% e Samsung all’11,2%) e Umbria (Apple al 13,2% e Samsung all’11,3%). In Molise si registra l’unico ex equo tra Samsung e Apple: i due brand sono a pari merito con il 23,1% delle preferenze; Huawei è sempre nelle prime tre posizioni, ma con il 15,4%.

La ricerca mette in luce anche alcuni casi particolari in relazione ad altre realtà per alcune regioni: Asus raggiunge quasi ovunque la quarta posizione (media dell’interesse intorno al 6%); Motorola in Valle d’Aosta si posiziona al quarto posto, con il 9,1%. Sempre qui si segnala il caso di Microsoft, con il 18,2%, a pari merito con Huawei e Apple. Caterpillar non supera l’1,5% in nessuna regione, tranne che in Basilicata, dove si segnala un picco di intenzioni d’acquisto per i suoi smartphone intorno al 3,7%. Gli utenti lucani mostrano un’inclinazione maggiore anche per quanto riguarda i prodotti di marca Hisense (sempre intorno al 3,7%). Nokia in Liguria raggiunge il 5,1%. Numeri particolari anche per Honor (oltre il 6%), per quanto riguarda sud e isole, in Sicilia, Abruzzo e Molise. In quest’ultima regione anche Alcatel registra un picco di attenzione degno di nota, con il 7,7%.



Parlando di età, gli e-consumer più interessati agli smartphone si concentrano in alcune fasce ben precise . Per il 26,1% si tratta di persone dai 35 ai 44 anni e per il 24,1% dai 45 ai 54. È stato possibile rilevare un 18,4% delle intenzioni di acquisto per la fascia d’età 25-34 anni, mentre dati più bassi sono stati registrati per i giovanissimi (11% per gli utenti dai 18 ai 24 anni) e per i più grandi (12,7% per le persone dai 55 ai 64 anni e solo il 7,8% per gli over 65). Nel rapportarsi con i brand è emerso che, in media, Samsung vince nelle preferenze per chi ha un’età compresa tra i 18 e i 54 anni, mentre Apple è decisamente la marca più cercata da chi ha ne ha più di 55 . Quando si parla invece di confronto tra i sessi, idealo rileva che sono molti di più gli uomini che si informano sui prezzi di cellulari e smartphone online rispetto alle donne . Secondo il totale dei dati presi in esame, gli uomini raggiungono il 71,7% delle intenzioni di acquisto, le donne solo il 28,3%.

“Il numero di dati a nostra disposizione è davvero grande... Questo ci permette di fornire un’istantanea piuttosto attendibile dell’interesse dei consumatori digitali - commenta Fabio Plebani, country manager per l’Italia di idealo ¬- Se consideriamo l'interesse regione per regione, i risultati vedono Huawei come il brand con la maggiore diffusione , seguito dagli altri due leader, Samsung e Apple. Per quanto riguarda gli smartphone di Cupertino, possiamo parlare di un generico terzo posto, segnalando come l’attitudine alla comparazione prezzi sembri non essere ancora così sviluppata in tutte le regioni italiane. Noi abbiamo notato che comparando i prezzi si può risparmiare anche in questo settore. Dagli ultimi studi risulta che il prezzo medio di iPhone 7 è sceso del 5,75% rispetto a un mese fa, quello di iPhone 8 del 12,85% dal lancio . Un possibile risparmio non da poco, se si considerano i prezzi di partenza.”

Mercoledì 1 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME