Ustica diventa un videogame: "Anche 
​i più giovani devono sapere la verità"
di Ilaria Ravarino

Ustica diventa un videogame: "Anche
i più giovani devono sapere la verità"

Film, romanzi, saggi e inchieste tv. E alla fine, dopo 35 anni, anche un videogioco. In realtà virtuale. La strage di Ustica diventa un videogame tutto italiano, ambientato a bordo del DC9 Itavia misteriosamente precipitato nel giugno del 1980 tra Ustica e Ponza. Ottantuno le vittime, i cui familiari - da tempo riuniti in associazione - hanno accettato di collaborare all’inedito progetto digitale.





«La nostra idea si sposava con la loro crociata, che è quella di trovare la verità su quanto accaduto - spiega Mauro Salvador, sceneggiatore di Project Ustica insieme all'ideatore Ivan Venturi - quindi ci hanno aiutati volentieri, dandoci preziose consulenze». Pensato per il visore di realtà virtuale Oculus Rift, il gioco è in fase di realizzazione e a metà dicembre, in contemporanea all'avvio della campagna di crowdfunding, sarà possibile provare una piccola demo di circa due minuti.



I giocatori potranno muoversi all'interno dell'aereo ed esplorarlo, sbloccando contenuti aggiuntivi come filmati, foto e informazioni sui processi, alla ricerca della verità. «È un gioco sulla memoria che speriamo serva a far ricordare questo evento anche ai più giovani, che non hanno vissuto quei giorni di tragedia».
Sabato 21 Novembre 2015 - Ultimo aggiornamento: 03-11-2015 10:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME