Premio Lux, il Parlamento europeo premia Sami Blood
di Alessandra De Tommasi

Premio Lux, il Parlamento europeo premia Sami Blood

STRASBURGO – Ormai da dieci anni, il Parlamento Europeo ha deciso di promuovere i valori del cinema nelle produzioni dei Paesi dell’Unione attraverso un prestigioso riconoscimento, il Premio Lux, che oggi è stato conferito dal Presidente Antonio Tajani durante la Sessione Plenaria. 
Il vincitore è Sami Blood di Amanda Kernell, coproduzione tra Svezia, Norvegia e Danimarca (su una ragazzina lappone che lascia la comunità per diventare svedese, giù presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, dove ha guadagnato due premi).



Il film l’ha spuntata sugli altri due finalisti 120 battiti al minuto di Robin Campillo (vincitore a Cannes e candidato francese agli Oscar che racconta il silenzio nei confronti dell’AIDS negli Anni 90) e Western di Valeska Grisebach, realizzato da Germania, Bulgaria e Austria (sui pregiudizi razziali in Bulgaria, proiettato nella sezione Un Certain Regard alla Croisette).

"Noi sami parliamo una lingua quasi estinta - ha detto a Strasburgo durante la premiazione Lene Cecilia Sparrow, l'attrice protagonista - ma siamo ancora qui, allevatori di renne che hanno subito espropriazione di terre, cambiamenti climatici e pregiudizi. Ricevere questo premio è quasi un risarcimento per le generazioni precedenti alla nostra che sono sempre state trattate come esseri inferiori. Lo dedichiamo a loro e speriamo che l'Europa si evolva e condanni il razzismo".
Le fa eco il Presidente Antonio Tajani: "Il Premio Lux - ha detto al Parlamento europeo - è un segnale forte a difesa della nostra identità culturale. È un premio alla cultura ma anche alla competitività dell'industria cinematografica europea e noi qui ci crediamo tutti, al di là degli schieramenti politici".

Le tre pellicole saranno sottotitolate nelle 24 lingue ufficiali dell'Unione europea, mentre quella vincitrice del Premio Lux 2017, decretata dai deputati, sarà adattata per le persone con disabilità visiva o uditiva e distribuita a livello internazionale.
Il Premio rientra nei “LUX Film Days”, programma quadro della Commissione europea che vuole supportare il settore degli audiovisivi. L’Ufficio d’informazione in Italia del Parlamento europeo ha sostenuto il loro inserimento all’interno del 23° MedFilm Festival a Roma (dal 10 al 18 novembre), una prestigiosa manifestazione con focus sul cinema del Mediterraneo.  
Martedì 14 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME