Anna Mazzamauro picchiata sul set, sospetti su Brignano. L'attore: "No comment"

  • 45
    share
Anna Mazzamauro ha rivelato di essere stata picchiata sul set del film diretto da Fausto Brizzi "Poveri ma ricchi" e sul web sospettano che l'attore a cui allude sia Enrico Brignano. Avvicinato dai giornalisti, a un giorno dal debutto in teatro con "Enricomincio da me", il comico ha risposto così: "Mi dispiace, vi ringrazio ma non faccio interviste. Dagospia? Sì, l'ho visto. E non mi va di commentare: sono in piena prova, ho il debutto dello spettacolo. Sono tranquillo. È un momento molto felice della mia vita, lo voglio mantenere tale. Perciò non mi va assolutamente di parlare".

LEGGI ANCHE -----> Anna Mazzamauro choc: "Sono stata picchiata da un attore sul set"

A gettare un'ombra su Brignano è stato il blogger Giulio Pasqui, esperto di tv, che sul suo profilo Twitter ieri ha invitato i conduttori di Deejay Chiama Italia, trasmissione di Radio Deejay, nella quale Brignano sarebbe stato ospite dopo poco, a chiedergli qualcosa su Anna Mazzamauro.



'SE TE VEDO TI ACCIACCO', L'ATTRICE FURIOSA CON ENRICO BRIGNANO: ECCO LE SUE PAROLE AL VELENO PER LUI E COSA SVELA

Nel pomeriggio Pasqui avrebbe ripescato e linkato un'intervista della Mazzamauro al sito gay.it, poi ripresa anche da Dagospia. Nell'articolo, scritto un anno fa, presumibilmente nello stesso periodo della lavorazione del film di Brizzi, l'attrice parla bene di Christian De Sica, rifiutandosi categoricamente di parlare di Brignano: "Di Enrico non vorrei parlare - dice all'intervistatore - se non ti dispiace". Ieri l'attrice avrebbe dovuto incontrare il produttore del film Mario Gianani, della WildSide, ma all'ultimo momento l'appuntamento è saltato. 
Mercoledì 20 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-20 10:22:01
E la prova provata. Di opinione ovviamente. Essere un grande professionista sul set non è indice di altrettanta grandiosità nella vita. Non è il primo non è l'ultimo. Vale nella vita di politici musicisti e comunque persone di medio e alto profilo pubblico. Mi è capitato anni or sono, che crediate o meno, e in brevità, di imbattermi con un senza tetto che con un sorriso povero ma umile e disarmante, mi ha offerto metà del pezzo di pane che aveva in mano, perché non aveva altro. Ai posteri la ardua sentenza
DALLA HOME