#nontoccatemilapadella, Pentole Agnelli festeggia i 110 anni domani in diretta su Leggo Facebook

#nontoccatemilapadella, Pentole Agnelli festeggia i 110 anni domani in diretta su Leggo Facebook

Dal movimento #nontoccatemilapadella ai festeggiamenti per i 110 anni dell'azienda: Pentole Agnelli celebra il suo compleanno con un party esclusivo questa sera in fabbrica. Domani la festa prosegue nello stand dell'azienda a Milano Host: da mezzogiorno, Leggo sarà in diretta Facebook con il suo direttore Alvaro Moretti.

1907-2017: Pentole Agnelli festeggia a Host 110 anni
Anche per questa edizione Pentole Agnelli sarà presente a Host, il salone numero uno al mondo in tema di hospitality. Appuntamento al Padiglione 2 stand A32 C23 con l’esposizione degli strumenti di cottura del brand bergamasco,  fiore all’occhiello di Alluminio Agnelli gruppo industriale composto da una galassia di 13 aziende per oltre 300 dipendenti, che quest’anno arriva a Host nel pieno di un grande anniversario. 1907-2017, Pentole Agnelli spegne 110 candeline e lo fa consolidandosi come leader del settore professionale di cui copre l’80% del mercato, con un fatturato di oltre milioni di euro e più di un milione di pentole prodotte all’anno.





Dall’alluminio nudo alla pentola d’oro

Host sarà l’occasione per mostrare ai buyer italiani e internazionali le novità nate in casa Agnelli, dalla linea celebrativa Agnelli110 multiforme e multi materiale, che oggi arriva rinnovata anche nei manici chiaro omaggio all’anno di fondazione, il 1907; passando per il vintage della linea  Nonna Aurelia, dove spiccano i fornetti (con occhio e versilia) veri best-seller. E poi i cavalli di battaglia Agnelli, dalla padella a mantecare, prodotto unico che rende il marchio riconoscibile al primo sguardo, alla linea home cooking antiaderente Al-Black, passando per i grandi classici in alluminio nudo che hanno fatto grande il marchio e che restano i preferiti dai cuochi e dai gourmet per l’estrema versatilità e la resa professionale ineguagliabile. E questa carrellata non può che chiudersi con la pentola d’oro, status symbol e oggetto del desiderio di ogni chef. 

Studio e formazione: fianco a fianco con gli chef
“Celebrare oggi più di un secolo di storia significa essere cresciuti insieme alla ristorazione italiana, averla vista mutare ed essere cambiati con essa” dice Angelo Agnelli, che guida insieme al padre Baldassare l’azienda capofila del gruppo di famiglia. E in effetti al centro del successo del marchio c’è proprio questo rapporto di scambio e collaborazione con gli chef. Strumenti sempre più performanti che si adattano meglio alle evoluzioni della cucina sono il risultato di uno studio continuo fianco a fianco con i cuochi che sono i primi destinatari del prodotto. Non è un caso che negli anni proprio sopra la fabbrica sia nato Saps Cooking Lab il centro di ricerca per lo studio dei materiali e delle forme degli strumenti di cottura.





#nontoccatemilapadella, continua il movimento di tutela
Anche quest’anno Host sarà il palcoscenico per affermate #nontoccatemilapadella, il movimento d’avanguardia per la salvaguardia della vera cucina italiana, riassunto nell’hashtag che celebra l’arte tutta Made in Italy dello spadellamento, e che, lanciato durante la scorsa edizione della manifestazione, ha contato migliaia di adesioni da parte di chef stellati e non, aggiudicandosi il riconoscimento di primo presidio non-food.  Chi visiterà in fiera lo stand Agnelli, quindi, potrà non solo firmare il manifesto #nontoccatemilapadella, ma potrà anche vedere all’opera l’omonima Apecar allestita con due postazioni cucina complete e nata per la promozione dello street food di qualità.

Factory Party
La Baita, Antica Corte Pallavicina, salumificio Vecchio Varzi, Salumificio Mannori, Norcineria Toscana, Carni Dock, Caseificio di Branzi, Macelleria Franco Cazzamali, Panificio Longoni, Caseificio Il Casolare di Alvignano, Fresco Piada, Pasticceria Cerniglia, Rise Live Bistrot, Ladycafè, Gelateria Cool Concorezzo, Birra Birrificio Zago, Pasta Casoncello associazione El Casoncello,  Cooking Show Finger Food a cura degli chef della Nazionale Italiana Cuochi come Francesco Goti, Debora Fantini, Angelo Dilena e Davide Cantù. I vini delle aziende Torre Rosazza, Borgo Magredo, Bricco dei Guazzi, Costa Arente, V8+. Più di  20 grandi artigiani del food italiano daranno vita a un grande evento dedicato ai 110 anni del brand che si terrà sabato 21 ottobre a Lallio, proprio nella sede della fabbrica Pentole Agnelli. Gli stabilimenti cambieranno volto e accoglieranno amici e giornalisti per una serata all’insegna del grande Made in Italy.
Sabato 21 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME