Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Domenica 30 Aprile 2017 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

'New York, New York': l'arte nostrana e quella Usa a contatto nelle mostre al Museo 900 e alle Gallerie d'Italia

COMMENTA
'New York, New York': l'arte nostrana e quella Usa a contatto nelle mostre al Museo 900 e alle Gallerie d'Italia

Giovedì 13 Aprile 2017, 09:32

di Greta Posca
Milano e New York andata e ritorno. L'arte italiana ha a lungo dialogato con quella americana, arricchendosi e arricchendola, ma spesso il grande pubblico non lo sa e privilegia, in maniera un po' provinciale, quella straniera. La mostra New York New York. La riscoperta dell'America: arte italiana da Futurismo alla Pop Art (da oggi fino a settembre, promossa da Comune e Banca Intesa, catalogo Electa) rimette le cose a posto.   Divisa in due sedi (il Museo del 900 e Gallerie d'Italia) espone 150 opere italiane che dimostrano lo scambio fra le due comunità artistiche. Da un lato gli autori italiani alla scoperta degli Usa e la fascinazione subita. Dall'altro quanto gallerie e musei degli Stati Uniti abbiano cercato e apprezzato l'arte italiana, esaltandone aspetti magari ignorati in patria.   Cuore pulsante, New York che, a partire dagli anni 20, comincia a minare la supremazia della città d'arte europea per eccellenza, Parigi. Si va dal futurista Fortunato Depero che proprio negli anni 20 parte per New York passando per il realismo magico di Giorgio De Chirico, arrivato nel 1938 anche per sfuggire alle leggi razziali fino agli anni 50 e fermandosi alle soglie della Pop Art, nel 1967/68.   Al Museo del Novecento è restituito l'immaginario americano così come percepito da artisti come Lucio Fontana, Gastone Novelli, Mimmo Rotella, Tancredi e Ugo Mulas.   Alle Gallerie d'Italia è proposta un'ampia ricostruzione dei rapporti con le istituzioni e le gallerie che hanno valorizzato la presenza artistica italiana in Usa. «Con questa mostra - ha commentato l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno - costruiamo un nuovo capitolo della collaborazione tra i musei della città che dimostrano come la nostra linea sia far percepire il sistema museale cittadino come unico». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO


PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti