Iscrizioni online 2018. Primaria, secondaria e superiori: guida e istruzioni
di Lorena Loiacono

Iscrizioni online 2018. Primaria, secondaria e superiori: guida e istruzioni

  • 61
    share
Scuola al via da oggi le iscrizioni per un milione e mezzo di studenti. Sono coinvolti i ragazzi che il prossimo anno frequenteranno la prima elementare, la prima media o il primo anno della scuola superioreL’iscrizione può essere effettuata solo online. Per le scuole dell'infanzia resta invece l'iscrizione alla vecchia maniera, in modalità cartacea.

TEMPI E SCADENZE Da oggi è possibile registrarsi al sito per poter poi procedere con le iscrizioni, esclusivamente online, dalle ore 8 del 16 gennaio alle 20 del 6 febbraio prossimo.

PRIMO PASSO: LA REGISTRAZIONE AL PORTALE L’iscrizione online si effettua tramite il sito web www.iscrizioni.istruzione.it a cui è possibile accedere solo tramite una registrazione dei dati o le credenziali di Spid. 

Per chi avesse già un’identità digitale Spid, infatti, non è necessario registrarsi dal momento che può utilizzare le credenziali di cui già dispone. 

Tutti gli altri devono procedere con la registrazione, a partire da oggi, 9 febbraio, tramite il sito del ministero dell’istruzione: inserendo prima il codice fiscale, poi i dati anagrafici e un indirizzo e-mail da digitare due volte per sicurezza. Dopo una prima verifica dei dati, sarà così possibile entrare nel sistema tramite “Accedi al servizio” per poi dare una nuova conferma e procedere con l’iscrizione online.

COME SCEGLIERE LA SCUOLA L’iscrizione vera e propria viene effettuata indicando l’istituto scelto per l’anno scolastico 2018-2019. Sul sito dedicato www.iscrizioni.istruzione.it è possibile trovare le informazioni utili per lo svolgimento della procedura e alcuni tutorial per supportare le famiglie. Per chi non avesse ancora scelto la scuola per il prossimo anno, è possibile consultare il portale di riferimento ‘Scuola in Chiaro’ (www.cercalatuascuola.istruzione.it), con le schede sintetiche su tutti gli istituti, i principali dati, l’offerta formativa in chiaro e i Rapporti di autovalutazione delle scuole.

PRINCIPALI NOVITA’ DEL 2018-2019 I nuovi indirizzi quadriennali sperimentali che partiranno a settembre. Hanno avuto il via libera alla sperimentazione già 100 classi: 44 al Nord, 23 al Centro, 33 al Sud. Si tratta di 75 indirizzi liceali e 25 indirizzi tecnici. Sono 73 le scuole statali coinvolte, 27 quelle paritarie. Per altre 92 classi il Ministero chiederà al Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione il parere per includerle nella sperimentazione. 

L’elenco completo delle cento scuole già ammesse è disponibile al seguente link: http://www.miur.gov.it/web/guest/-/piano-nazionale-di-innovazione-ordinamentale-per-la-sperimentazione-di-percorsi-quadriennali-di-istruzione-secondaria-di-secondo-grado-avviso-prot-n-3.

INDIRIZZI PROFESSIONALI Al via la riforma dei professionali, dal 2018/2019 i percorsi saranno di 5 anni: biennio più triennio. Gli indirizzi passeranno da 6 a 11: agricoltura, sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio e gestione delle risorse forestali e montane; pesca commerciale e produzioni ittiche; industria e artigianato per il Made in Italy; manutenzione e assistenza tecnica; gestione delle acque e risanamento ambientale; servizi commerciali; enogastronomia e ospitalità alberghiera; servizi culturali e dello spettacolo; servizi per la sanità e l’assistenza sociale; arti ausiliarie delle professioni sanitarie: odontotecnico; arti ausiliarie delle professioni sanitarie: ottico.
Martedì 9 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16-01-2018 10:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME