Mamma denuncia: "Mio figlio, 7 anni, isolato a scuola perché iperattivo"
di Mariagiovanna Capone

Mamma denuncia: "Mio figlio, 7 anni, isolato a scuola perché iperattivo"

Una storia amara, di quelle che indignano. È quella che sta accadendo a Luca (nome di fantasia), bimbo di sette anni che sta continuando il suo percorso didattico nella scuola dell'obbligo ma che di fatto gli viene impedito. Luca è affetto dall'Adhd, la sindrome da deficit di attenzione e iperattività, diagnosticata nel 2012 da una neuropsichiatra. I primi due anni delle elementari li ha seguiti in una scuola privata in un'altra città ma da quest'anno la mamma ha deciso di tornare a Napoli e al momento dell'iscrizione ha riflettuto su quale struttura inserirlo.

«Ho scelto la scuola Madonna Assunta di Bagnoli perché me ne hanno parlato benissimo. Mi dicevano: è la scuola di Napoli migliore per bambini speciali, quella dove si usano metodi all'avanguardia». Al momento dell'iscrizione consegna tutte le certificazioni possibili su Luca e sulle metodologie che il bimbo ha già sperimentato con buon successo, e ha precisato di essere in attesa che la commissione Asl assegni il numero di ore della maestra di sostegno. «Mi sentivo tutelata, ero convinta di aver mosso ogni passo nella direzione più adatta a mio figlio ma già nei primi giorni di scuola sono arrivate le delusioni. Inizialmente suggerivano di fargli rifare la seconda elementare, anche se non era stato bocciato. Per fortuna hanno desistito, poi mi avevano assicurato che avrebbe fatto parte di una classe poco numerosa, proprio per seguirlo meglio in attesa della maestra di sostegno».
 
Martedì 26 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME