Pensioni, Gentiloni ai sindacati: "L'adeguamento dell'età è un dato di fatto"

Pensioni, Gentiloni ai sindacati: "L'adeguamento dell'età è un dato di fatto"

  • 5
    share
Sull'adeguamento dell'età pensionabile «mi auguro che le organizzazioni sindacali condividano lo sforzo che stiamo facendo». È un passaggio dell'intervento del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, all'Assemblea degli industriali di Alessandria, Novara e Vercelli Valsesia.

«L'adeguamento della pensione alle aspettative di vita è un dato di fatto accettato da tutti, anche dai sindacati - ha aggiunto Gentiloni - Penso comunque che sia giusto adottare provvedimenti che mostrino attenzione verso talune categorie. Per questo abbiamo lavorato in queste settimane alle proposte dei sindacati. I risultati ci sono, la speranza è che si possano adottare con il consenso dei sindacati stessi».

MANOVRA: RISORSE LIMITATE MA OBIETTIVI MIRATI «La Legge di Bilancio che stiamo discutendo al Senato cerca di rispondere alle principali esigenze del Paese con risorse certamente limitate ma con obiettivi mirati. Non è il tempo di disperdere, di dilapidare i risultati raggiunti». Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenuto questa mattina all'Assemblea degli industriali di Alessandria, Novara e Vercelli Valsesia. Tra i principali obiettivi della Legge di Bilancio, il premier Gentiloni ha ricordato in particolare «il lavoro giovanile, in particolare al Mezzogiorno». «La decontribuzione del lavoro ai giovani - spiega - è una misura che cerca di dare una scossa».

«Il secondo obiettivo - prosegue - riguarda l'inclusione sociale, perché non dobbiamo mai dimenticare che sono ancora lì le cicatrici di dieci anni di crisi difficile. Così come dobbiamo cercare di aggredire il tema della disoccupazione giovanile, dobbiamo avare paracaduti più efficienti all'esclusione sociale, alla povertà, alla solitudine». Gentiloni cita infine «un pacchetto rilevante di investimenti per l'innovazione». «Abbiamo le carte in regola per stare nella competizione globale - conclude -, abbiamo le carte in regola per non dimenticare che oltre a essere competitivi dobbiamo essere inclusivi».

Lunedì 20 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-11-20 12:22:30
Certo come no.... è un dato di fatto anche che il costo della vita sia aumentato, per cui come allungate l'età pensionabile, alzate anche le pensioni minime che sono a dir poco ridicole. Con quei soldi ti ci compri le caramelle, ma nemmeno perchè devi pagare le bollette (con altresì canone rai forzato) e non ti rimane praticamente nulla. Forza Berlusconi che le innalzerà a 1000€ al mese. E se esce lui, lo farà statene certi, come lo fece con la lira quando le portò a 1 milione di lire. A Berlusconi non interessa riempirsi le tasche, nè ha già tanti (ma tanti) di soldi, a lui interessa rimanere nella storia Italiana, ed essere ricordato e per farlo sa bene che deve stravolgere il paese con misure/iniziative a favore dei propri cittadini e non più del governo ladro. Meno male che Silvio c'è!
2017-11-20 12:12:24
e' un dato di fatto per tutti ma non per voi...e poi dicono che la legge e' uguale per tutti...ma gli anni che si fregano andando in pensione dopo cinque anni...la Fornero con loro ride?
2017-11-20 11:09:43
Innalzamento età pensionabile, stipendi e pensioni da far sembrare a confronto una mancia settimanale dei nonni ai nipoti un premio alla lotteria, giovani che debbono aspettare il loro "turno" per lavorare come fossero in fila alla cassa del supermercato. Bella prospettiva futura, se la paragoniamo alla schiavitù di un tempo, gli stessi schiavi stavano certamente meglio.
2017-11-20 11:06:46
ahahahahahab lo sforzo che stanno facendo ahahahahahaahahah tutti sudati abbassatevi la vostra e allungate la vostra età pensionabile parassiti
DALLA HOME