Oltre 700 voli cancellati solo in Italia, 400 mila viaggiatori rimasti a terra in

Oltre 700 voli cancellati solo in Italia, 400 mila viaggiatori rimasti a terra in tutta Europa e l'immagine offuscata di una compagnia aerea che era diventata il simbolo dei voli low cost. Ryanair ha fatto sapere che le cancellazioni sono state necessarie per un problema di ferie mal organizzate e che tutto si aggiusterà a novembre.
Ma la verità sembra essere un'altra e sempre più insistenti sono le voci di lavoratori hostess e piloti che fuggono appena possono da condizioni di lavoro massacranti e stipendi miseri, per andare a lavorare in altre compagnie aeree. L'azienda irlandese ora rischia di dover pagare 35 milioni di rimborsi, anche se ieri il titolo alla Borsa di Dublino ha tenuto. Dura la presa di posizione del ministro dei trasporti Graziano Delrio: «Non si fanno sconti a nessuno. Il passeggero è un cittadino che ha i suoi diritti, tutelati dalla legge. E quindi se Ryanair li ha violati, ne pagherà le conseguenze». L'Enac ha convocato l'azienda per verificare se la compagnia stia effettivamente rispettando le regole comunitarie.
riproduzione riservata ®

Mercoledì 20 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME