Lotteria Italia, i 5 milioni nel Bergamasco.
In Lombardia tre premi. Roma a secco
di Ida Di Grazia

Lotteria Italia, i 5 milioni nel Bergamasco.
In Lombardia tre premi. Roma a secco

  • 68
    share
ROMA -  Tripletta in Lombardia nell’edizione 2016 della Lotteria Italia: primo premio da 5 milioni a Ranica, in provincia di Bergamo, altri due biglietti da 1,5 milioni e 500mila euro sono invece stati venduti a Milano, per un totale di 7 milioni sui 16,8 complessivamente messi in palio per l’estrazione finale. Durante la trasmissione "Affari Tuoi" condotta su Rai 1 da un febbricitante Flavio Insinna, sono stati estratti i primi cinque biglietti  ed assegnati i premi di Prima Categoria. In Calabria arriva il premio da 2 milioni e mezzo di euro, mentre a Livorno va quello da 1 milione di euro. Roma resta a secco.

PREMI PRIMA CATEGORIA


Serie e numero Venduto a

Q 425840 Ranica (BG) ABBINATO AL PREMIO DA 5.000.000 euro 
T 116627 Tarsia (CS) ABBINATO AL PREMIO DA 2.500.000  euro 
R 053568 Milano ABBINATO AL PREMIO DA 1.500.000  euro 

C 045521 Livorno ABBINATO AL PREMIO DA 1.000.000 euro
N 337298 Milano ABBINATO AL PREMIO DA 500.000 euro

CALABRIA NEL SEGNO DELLA FORTUNA A fine ottobre a Vibo Valentia è stato centrato il mega Jackpot da record del Superenalotto da 163 milioni di euro. Due mesi dopo  la Calabriua torna protagonista e si aggiudica anche il secondo premio della Lotteria Italia da 2,5 milioni finito a Tarsia, in provincia di Cosenza.

180 GIORNI PER RECLAMARE I PREMI Sei mesi di tempo dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’elenco dei biglietti vincenti: è la “data di scadenza” della Lotteria Italia. I vincitori, spiega Agipronews, hanno 180 giorni per riscuotere il premio, presentando il tagliando vincente, integro e in originale, negli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali. Il pagamento avviene entro 30 giorni dalla data di presentazione del biglietto. Il tagliando può anche essere spedito direttamente all’Ufficio Premi, con una raccomandata A/R, indicando le generalità, l’indirizzo del richiedente e la modalità di pagamento (assegno circolare, bonifico bancario o postale).

ROMA A SECCO DI PREMI DI PRIMA CATEGORIA La provincia di Roma si conferma leader nella vendita dei biglietti della Lotteria Italia (1,2 milioni di tagliandi, il 14,5% del totale nazionale), ma per l'edizione 2016 resta a secco di premi di prima categoria. Nelle ultime dieci edizioni, riferisce Agipronews, solo nel 2013 non è stato centrato neanche un premio di prima categoria nella Capitale, mentre solo grazie alle vincite di prima fascia il montepremi tornato a Roma è stato di oltre 20 milioni di euro. Lo scorso anno nella capitale finì il terzo premio da 1,5 milioni di euro, mentre due anni fa venne centrato il colpo grosso da 5 milioni di euro.

In tutto sono stati venduti 8.805.040 biglietti per una raccolta complessiva di 44.025.200 euro. Lo rende noto l'Agenzia delle dogane e dei monopoli ricordando che nel corso delle trasmissioni televisive e con la lotteria istantanea sono stati già assegnati premi per oltre 12 milioni di euro. A questi va aggiunta la massa premi finale di circa 16,8 milioni di euro relativa ai biglietti vincenti che saranno estratti nel corso di questa sera. Complessivamente, la Lotteria Italia 2016, quest'anno distribuisce premi per circa 29 milioni di euro. 

I PREMI  I premi di prima categoria sono così distribuiti: il primo da 5 milioni di euro, secondo da 2,5 milioni, terzo da 1,5 milioni, quarto da 1 milioni, quinto da 500mila; premi di seconda categoria, da 50 premi da 50mila; premi di terza categoria, in tutto 150 da 25mila euro. Ai rivenditori dove sono stati acquistati i biglietti vincenti è stato riservato un premio complessivo di 75.500 euro.

IL PRIMATO NELLE VENDITE Tra le città, spetta a Napoli il primo posto nelle vendite, con 439 mila biglietti (+3,2%), al secondo posto spicca Salerno con 170 mila, dato stabile rispetto al 2015 (+0,3). Terza piazza per Caserta (129 mila, +5,6%). Per le regioni il Lazio si conferma come prima regione per vendite dei biglietti della Lotteria Italia, con 1,6 milioni di tagliandi. Lo sottolinea Agipronews facendo notare che gli 8.805.040 biglietti venduti quest'anno sono l'1,3% in più rispetto alla precedente edizione. 

GLI SMEMORATI DELLA LOTTERIA Oltre 26 milioni di euro: è l’ammontare dei premi non riscossi della Lotteria Italia dal 2002 a oggi e rimasti quindi all’erario, secondo quanto stabilisce la legge. Lo scorso anno non è stato riscosso un tagliando da 2 milioni di euro e il totale dei premi dimenticati ha sfiorato i 3 milioni. La storia della Lotteria Italia, ricorda Agipronews, è costellata da dimenticanze milionarie. Il primato degli ’sbadati’ appartiene all’edizione 2008/2009, quando a non essere reclamato fu il primo premio da 5 milioni di euro, venduto a Roma (e rimesso poi eccezionalmente in gioco l’anno successivo).
 
Venerdì 6 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 07-01-2017 09:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME