Due giovani accoltellati al Vomero,
l'aggressore: «Solo una fesseria»
di Leandro Del Gaudio

Due giovanissimi accoltellati al Vomero, l'aggressore si difende: «Solo una fesseria»

  • 342
    share
Il solito dito medio in bella mostra, sguardo da duro in un volto imberbe, pose da macho, l'immancabile pistola dorata che ritorna nel corredo di foto. Un profilo social ordinario, figlio dei tempi, per il minore denunciato come responsabile dell'accoltellamento di due coetanei al Vomero, in piazza Vanvitelli, la notte tra il 16 e il 17 dicembre scorsi. È stato un caso di movida violenta, in una notte tra sabato e domenica, tra luminarie natalizie e tanta voglia di far festa in piazza Vanvitelli. Furono feriti due ragazzi - di sedicenne e un diciottenne - a colpi di pugnalate sferrate alle gambe ma anche in altre parti del corpo, fortunatamente senza conseguenze drammatiche.
 

A distanza di meno di un mese da quell'aggressione, si conoscono tutti i particolari dell'ennesimo fatto di sangue che coinvolge ragazzi giovanissimi. Decisivo il lavoro dei carabinieri della compagnia Vomero (sotto il coordinamento del maggiore Luca Mercadante), che hanno sfruttato il contenuto delle immagini di una telecamera in zona, al termine di una indagine coordinata dal comando provinciale del comandante Ubaldo Del Monaco. Ed è proprio il comandante provinciale a chiarire al Mattino: «Un risultato importante, c'è un costante controllo del territorio. È chiaro che non c'è solo un problema di repressione o prevenzione, ma anche una questione di natura sociale». Video e testimonianze offrono la svolta investigativa. Una ricostruzione che ha consentito di denunciare un sedicenne per rissa, per porto illegale di arma bianca e lesioni gravissime; e altri quindici suoi complici e coetanei che vengono denunciati per il solo reato di rissa aggravata. Nessuno degli aggressori, a partire dal minore che impugna il coltello e che manda in ospedale due studenti, corre il rischio di finire in carcere. Ma andiamo con ordine, a partire dal video che ripropone alcune immagini clou dell'ennesima aggressione gratuita.

Martedì 9 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10-01-2018 09:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME