Rissa sul tram 14: violenta lite tra stranieri per 10 euro

Roma, rissa sul tram 14: violenta lite tra stranieri per 10 euro

Dieci euro negati: questa la motivazione alla base della lite tra due senza fissa dimora nei pressi di piazza Vittorio Emanuele II. Ad essere arrestato dagli agenti di polizia del commissariato Viminale è stato un cittadino albanese di 41 anni. L'uomo ha incontrato un suo conoscente, un romeno, a bordo del tram 14. Dopo qualche minuto è nato un violento alterco, sfociato in un'aggressione da parte del cittadino albanese che ha colpito con una bottiglia di birra che aveva in mano l'altro uomo.

Aperte le porte del tram, arrivato alla fermata di via Napoleone III, l'uomo è fuggito con la vittima che si è messa al suo inseguimento. Scena notata dai poliziotti che sono intervenuti fermando la corsa di entrambi. Dalle immediate verifiche documentali, l'albanese è risultato già essere sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria; perquisito è stato trovato in possesso di un coltello. La vittima ha riferito agli agenti che l'uomo pretendeva che gli desse del denaro contante, almeno 10 euro, e che al suo diniego, lo aveva violentemente colpito con una bottiglia sulla guancia e con un pugno sul volto. Identificato per H.A., l'aggressore è stato arrestato per tentata estorsione, lesioni e possesso di oggetti atti ad offendere.

Giovedì 11 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12-01-2018 16:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME