Milano, esplosione in un appartamento: 50enne ustionato, è gravissimo. "Voleva suicidarsi"

Milano, esplosione in un appartamento: 50enne ustionato, è gravissimo. "Voleva suicidarsi"

Un'esplosione avvenuta all'interno di un appartamento a Pogliano Milanese (Milano) ha provocato gravi ustioni a un 50enne italiano che viveva da solo. La deflagrazione, probabilmente provocata da una fuoriuscita di gas, lo ha investito al volto, alle spalle e alle mani, e ha danneggiato le pareti del suo appartamento.



Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Rho (Milano) e i carabinieri di Legnano (Milano), i quali stanno effettuando tutti i rilievi del caso. Due le famiglie evacuate dalla palazzina, alle quali sarà permesso di rientrare una volta che saranno scongiurati eventuali danni strutturali. Il cinquantenne è stato trasportato in gravi condizioni all'ospedale di Niguarda di Milano. 

VOLEVA SUICIDARSI Voleva togliersi la vita e ha deciso di aprire il gas, innescando un'esplosione che ha devastato le pareti del suo appartamento e lo ha ferito, ustionandolo, alla parte alta del corpo. È quanto emerso dalle prime indagini dei carabinieri di Legnano (Milano), intervenuti questa mattina a Pogliano Milanese (Milano), dove un 50enne operaio italiano è rimasto ustionato a seguito di un'esplosione nel suo appartamento. A quanto si è appreso l'uomo soffriva da tempo di una forte depressione. Nessuna conseguenza per le altre quattro persone che vivono nella palazzina, che però dovranno attendere la fine dei rilievi sulle condizioni dello stabile, per poter ritornare nei loro appartamenti in totale sicurezza.
Mercoledì 8 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 09:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME