Terracina choc, cade aereo in mare durante air show. "Trovato il corpo del capitano Gabriele Orlandi"

  • 7,3 mila
    share
Un Eurofighter è precipitato durante l'air show a Terracina dove partecipavano anche le Frecce Tricolori. La manifestazione è stata annullata. Il corpo del pilota, Gabriele Orlandi stato ritrovato da pochi minuti. Lo si apprende dall'Aeronautica militare. 
 



LA VITTIMA
 «Cieli blu!». È il commiato dei piloti e dei commilitoni dell'Aeronautica militare che sui social network salutano il capitano di 36 anni, Gabriele Orlandi, morto nell' incidente di Terracina, in provincia di Latina. «R.I.P.», riposa in pace é l'altra espressione ricorrente nei gruppi su Facebook di sottufficiali dell'Arma aerea, tra espressioni di dolore e di sgomento. «È un lavoro pericoloso», scrive qualcuno.
 
 


Il pilota non si è lanciato con il paracadute. La caduta dell'Eurofighter è stata verticale e rapidissima. Lo riferiscono alcuni testimoni.
 

UN SOLO PILOTA A BORDO C'era solo un pilota a bordo del caccia precipitato durante l'esibizione all'air show di Terracina. È quanto risulta ai carabinieri del comando provinciale di Latina. Il velivolo ha due posti, ma durante l'esibizione ai comandi c'era solo un pilota di 36 anni.

 
DIFESA, "AERONAUTICA INDAGA SU CAUSE" L'Eurofighter del Reparto Sperimentale Volo dell'Aeronautica militare precipitato oggi in mare «era parte del programma dell'Air Show organizzato, come avviene in ogni stagione estiva, a corredo delle spettacolari evoluzioni delle Frecce Tricolori». Lo sottolinea lo Stato maggiore della Difesa spiegando come, «durante l'esibizione, al termine di un loop, l'Eurofighter pilotato dal Capitano Gabriele Orlandi, non è riuscito a riprendere quota, impattando violentemente in acqua». «Nonostante gli immediati soccorsi da parte della Capitaneria di Porto, presente sul posto, non c'è stato nulla da fare per il giovane pilota, che è deceduto al momento dell'impatto. La dinamica dell'incidente - conclude la Difesa - è ora sotto indagine da parte dei preposti organismi dell'Aeronautica Militare». 

 

Pubblicate anche le immagini choc dello schianto in mare. Malori in spiaggia per chi ha assistito la scena. Tra il pubblico presente anche la fidanzata del pilota
 

 
TESTIMONE, "HA PERSO POTENZA E SI È SCHIANTATO" «Il caccia stava facendo dei volteggi da solo e, arrivato quasi al termine dell'esibizione, si è schiantato in mare di punta, come se il motore avesse perso potenza. Non si è sentito un botto, ma il motore che continuava ancora a girare per un pò quando il velivolo è finito sott'acqua». Così uno spettatore che stava assistendo al Terracina Air Show racconta l'incidente, che si è svolto prima dell'esibizione delle Frecce Tricolori.
 

TESTIMONE, "TERRIBILE, SIAMO SGOMENTI" «È stato terribile. Siamo sgomenti. L'aereo avrebbe dovuto sfiorare l'acqua e poi risalire ma invece si è schiantato sul mare». A raccontarlo è uno dei testimoni che ha assistito all'incidente aereo avvenuto poco fa al largo di Terracina, poco prima dell'inizio dello show delle Frecce Tricolori. «Eravamo venuti qui in spiaggia per vedere lo spettacolo - racconta Ettore -, l'aereo è precipitato durante l'evoluzione che somiglia ad un giro della morte a pelo d'acqua».
 

INCIDENTE PRIMA DELL'ESIBIZIONE FRECCE TRICOLORI L'esibizione del caccia Eurofighter del Reparto sperimentale di volo dell'Aeronautica militare doveva immediatamente precedere quella delle Frecce Tricolori, che ovviamente è stata annullata. Il caccia Eurofighter Typhoon, è un velivolo multiruolo di quarta generazione, bimotore, con ruolo primario di caccia intercettore. È un aeroplano imponente, uno dei velivoli cui è affidato il compito della difesa dello spazio aereo nazionale. Le Frecce Tricolori hanno invece in dotazione il velivolo d'addestramento e attacco leggero Mb339: si tratta dell'aereo con cui gli allievi piloti dell'Aeronautica conseguono il brevetto di pilota militare.
 


TESTIMONE, "CADUTO NON LONTANO DA SPIAGGIA" «È stata una scena agghiacciante, il caccia dopo aver eseguito diversi esercizi é uscito da un giro della morte ed é caduto in acqua di pancia, a poche centinaia di metri dalla spiaggia dove eravamo in tantissimi per vederli. Abbiamo avuto paura». È il racconto di Gianluca Pernisco, che si trova sul lungomare di Terracina (Latina), davanti al quale é precipitato un Eurofighter. «L'impatto é stato violento e non abbiamo visto alcun seggiolino essere espulso dall'abitacolo», conferma il testimone.
 


AEREO ESPLOSO DOPO PICCHIATA IN NUVOLA DI ACQUA E FUOCO Il velivolo che si è schiantato oggi pomeriggio nelle acque del Tirreno in prossimità della spiaggia di Terracina è un Eurofghiter, aereo punta di diamante dell'Aeronautica Militare Italiana. L'esibizione del velivolo davanti a decine di migliaia di persone, precedeva quello della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. L'aereo, dopo una picchiata verso il mare non ha ripreso quota esplodendo dopo l'impatto in una nuvola di acqua e fuoco. 
 

Domenica 24 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 25-09-2017 13:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME