Polizia e militari, ecco gli aumenti: in busta paga 650 euro a gennaio

  • 327
    share
Il governo sta lavorando per definire i rinnovi contrattuali pubblici in modo che con le retribuzioni di gennaio possano essere erogati gli incrementi mensili e gli arretrati dovuti per il 2016 e il 2017. L’accelerazione vale per tutti i settori della pubblica amministrazione, corpi di polizia Forze armate comprese.

Il ministero della Pa e la Ragioneria dello Stato - come riferisce Il Messaggero - hanno definito gli importi medi pro capite per le varie forze e da questi emergono le somme che finiranno in busta paga a gennaio del 2018: sono circa 660 euro per la polizia e 610 circa per i militari, per tutti l'incremento mensile supererebbe gli 85 euro mensili fissati nell'intesa del 2016 tra governo e sindacati. In pratica è l'importo tra aumento e arretrati se si raggiunge l'accordo entro l'anno.

Tra le Forze armate gli aumenti più consistenti riguardano la Marina e i militari delle Capitanerie di porto, tra i corpi di polizia la Guardia di Finanza e i Carabinieri. In sostanza in base alle categorie l'incremento mensile lordo vale tra i 90 e i 105 euro.

L'intesa dovrebbe essere chiusa in tempo per gennaio. Sul tavolo della trattativa c'è anche il nodo delle risorse per il salario accessorio, sollecitate dai sindacati. 




 
Venerdì 24 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME