Depresso, ma non affetto da mali incurabili, va a morire in una clinica in Svizzera

Depresso, ma non affetto da mali incurabili, va a morire in una clinica in Svizzera

  • 508
    share
La storia. La Procura di Como ha aperto un'inchiesta sulla morte di un ingegnere di Albavilla (Como) che nei giorni scorsi è andato a morire in una clinica svizzera dove si pratica il suicidio assistito. L'uomo, come riferisce La Provincia di Como, non era affetto da malattie incurabili ma in cura per una depressione.

Condizione attestata da una lettera che aveva mandato ai servizi sociali in cui spiegava le sue intenzioni. Un caso diverso da quello di Dj Fabo reso cieco e tetraplegico dopo un incidente stradale e che fu accompagnato a morire in Svizzera dall'esponente radicale Marco Cappato.

Secondo quanto riferisce il quotidiano, all'esame di pm e carabinieri vi è il ruolo di un amico dell'ingegnere che avrebbe accompagnato il professionista fino a Chiasso dove l'uomo ha preso un treno per la Svizzera. Il reato ipotizzato è istigazione e al suicidio.
Sabato 2 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-09-03 23:00:35
Concordo con tutti voi su tutto!
2017-09-03 12:31:25
C'è un solo colpevole, ed è LO STATO ITALIANO. E lo sarà per ancora tanti episodi di questo tipo, perchè la gente non viene per nulla aiutata come avviene in altri stati del mondo. Quei pochi che vengono aiutati, devono avere requisiti assurdi e per cosa poi? Per vaere una misera carta di 100 max 400€ al mese. VERGOGNATEVI. E la cosa ancora più triste è che in Italia, non cambierà mai veramente nulla. Solo chiacchiere che si porta il vento. Non sono buoni a nulla. R.i.p.
2017-09-03 11:21:26
Sono favorevole all'eutanasia...le persone piu'care vicino a me sanno che se avro'qualche incidente e dovrei rimanere un vegetale dovranno aiutarmi nel mio desiderio,,,,e se in caso di morte donare gli organi
2017-09-03 00:08:19
Concordo Claudiocr
2017-09-02 10:59:50
la depressione è una malattia molto importante , a volte colpisce anche le persone più forti, oggi con la crisi che c'è sempre più persone perdono la loro dignità, il lavoro la casa , in italia non risono infrastrutture tali da poter aiutare le persone , e queste decidono di morire senza far del male a nessuno , lo stato è colpevole più di quella persona che ha portato l'amico a prendere l'ultimo treno, lo stato, invece colpevole di un reato che altri , punta il dito e fa lo scarica barile come sempre .
DALLA HOME