Emanuela Orlandi, il fratello Pietro racconta il giallo a "Scomparsi", nuova serie di Crime-Investigation

La vicenda di Emanuela Orlandi approda su Crime+Investigation (canale Sky 118) e a ripercorrere le fasi di uno dei casi più misteriosi della storia recente del nostro Paese sarà un conduttore d'eccezione, il fratello Pietro. Lo speciale sul mistero della sparizione di Emanuela Orlandi sarà una delle puntate della nuova serie «Scomparsi», una docu-serie sulla scomparsa avvenuta in Italia di cinque persone prodotta da B&B Film per A+E Networks Italia che andrà in onda a partire dal 23 gennaio.

Tutte le storie sono raccontate da Pietro Orlandi che ne ripercorrerà i passaggi viaggiando per l'Italia, incontrando i familiari e gli amici di persone che non hanno fatto più ritorno a casa, con l'attenzione di un investigatore ma anche la sensibilità di chi condivide lo stesso destino, le speranze e i rimpianti di coloro che da anni vivono in un'eterna attesa. Gli scomparsi protagonisti della serie sono Federica Farinella, scomparsa da Chiusano d'Asti nel settembre del 2001, Emanuele Arcamone, scomparso all'età di 23 anni da Ischia l'8 maggio 2013, David Fedi, artista livornese anche conosciuto come Zeb scomparso il 29 maggio 2008, Nicholas Ravaioli, scomparso da Forlì il 17 giugno 2009 e Fabrizio Catalano di cui non si hanno più notizie dal 21 luglio 2005. «Ho deciso di fare questa serie - ha spiegato Pietro Orlandi - perchè avendo fatto tante manifestazioni per mia sorella, Emanuela è diventata nel tempo un pò il simbolo delle persone scomparse e delle tante famiglie che vivono nel silenzio e nell'attesa dimenticati dagli inquirenti e dai media. È anche un modo per ricambiare tanta solidarietà ricevuta puntando i riflettori su queste storie poco note: per i familiari che vivono questa condizione la cosa peggiore è il silenzio». «Anche la docu-serie - ha aggiunto - è una possibilità per trovare la verità, una ricerca a cui non si può rinunciare, per le famiglie degli scomparsi la speranza non morirà mai».

Giovedì 11 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME