Bimbo di 2 anni ucciso di botte dal fidanzato della madre

Bimbo di 2 anni ucciso di botte dal fidanzato della madre: "Ha approfittato dell'assenza della donna"

  • 1,5 mila
    share
Uccide il figlio della compagna di soli 2 anni mentre la donna esce per fare alcune commissioni. Joseph Eke ha ucciso di botte il piccolo Harry House causandogli un arresto cardiaco mentre la mamma non era in casa. L'uomo avrebbe più volte picchiato il piccolo, provocandogli delle lesioni emerse solo dopo l'autopsia.



A denunciare l'accaduto è stata la madre  Lauren O'Neill di Broadmayne, vicino a Dorchester, Dorset, che era uscita per comprare degli ingredienti per fare una torta lasciando il piccolo in custodia al suo compagno. Una volta a casa si è resa conto che il bambino non stava bene, il compagno ha provato a dissuaderla, dicendole che il bimbo stava solo facendo finta, ma alla fine la donna ha creduto al suo istinto e ha chiamato un'ambulanza.

Secondo quanto riporta il Sun, il piccolo è morto poco dopo essere arrivato in ospedale. Garry aveva un'emorragia cerebrale e altre gravi lesioni interne, che per il dolore gli hanno causato un arresto cardiaco. L'uomo ha provato a giustificarsi dicendo di non aver mai sfiorato il bambino, ma ogni prova va contro di lui. Il prossimo 5 giugno ci sarà la sentenza del suo processo. Sollevata da ogni sospetto la madre, ignara di quanto il compagno facesse al bambino in sua assenza.
Venerdì 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-05-19 14:31:14
In natura vi sono mammiferi che uccidono per istinto i cuccioli del maschio precedente, pertanto col compagno nuovo se vi fossero bambini meglio ognuno a casa sua.
DALLA HOME