Roma choc, donna di 75 anni violentata da un senagalese sotto i portici di Piazza Vittorio

  • 3,9 mila
    share
Avrebbe abusato di una senza fissa dimora. Per questo un cittadino senegalese di 31 anni è stato arrestato, verso le 21.30 di ieri sera dopo aver appunto violentato una donna di 75 anni, di origini tedesche, nota clochard che abitualmente stanzia sotto i portici di piazza Vittorio. La donna, che stava dormendo all'angolo con via Carlo Alberto, si è svegliata trovandosi con i pantaloni abbassati e l'uomo dietro di lei; le sue urla hanno attirato l'attenzione di due turisti di passaggio e dei Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante, di pattuglia in transito, che hanno inseguito e fermato il cittadino straniero mentre tentava di scappare.

La donna è stata soccorsa dai Carabinieri e visitata presso il Pronto Soccorso dell'ospedale San Giovanni; si trova ora nella caserma di via Tasso, ospitata e rifocillata dai Carabinieri, in attesa di una sistemazione. L'uomo, accusato di violenza sessuale, è stato condotto nel carcere di Regina Coeli.

Martedì 13 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-02-13 18:42:24
La verità è che il governo porta qui i clandestini cosi spendono 5 miliardi di euro cosi possono andare in europa a dire guardate che noi spendiamo molti soldi per gli migranti dunque possiamo sforare il 3 per cento
2018-02-13 17:20:09
Siamo il paese con meno nascite al mondo, Spediamo milioni di euro per ospitare e mantenete gentaglia, ma perché non investire questi soldi sulle famiglie italiane e sulle nuove nascite così da creare sia il ricambio generazionale e nuova forza lavoro sicura e controllata......oltre che rendere felice le giovani nostre famiglie... evidentemente non siamo così di interesse come il bisnis degli immigrati, che tristezza questa politica e dire che basterebbe poco
2018-02-13 13:16:23
La sinistra che tanto decanta gli immigrati, come risorse che portano le pensioni agli italiani, e li prendono sia per via mare che per via aerea sempre a spese dei lavoratori italiani e i soldi "dell'Europa", non abbiamo bisogno che il governo vada a prendere altri criminali di altri paesi.
DALLA HOME